Arthur Leclerc una promessa dei motori. Il giovane pilota Ferrari si distingue anche nel Virtual Gran Prix.

Pubblicato il autore: Federica Locatelli Segui

Arthur Leclerc, classe 2000, fratello minore del pilota di Formula 1 Charles Leclerc, è una delle nuove promesse di casa Ferrari. Inizia la sua carriera come pilota nel 2018 in Formula 4 France, dove si distingue sin da subito, conquistando il podio alla sua seconda gara, al circuito di Nogaro. Si relaziona con la Ferrari quello stesso anno, facendo la differenza con le sue prestazioni di guida ad uno dei Camp  di reclutamento di giovani talenti, gettando le basi per la sua partecipazione al Ferrari Driver Academy (FDA), un programma di formazione di futuri piloti. Nel 2019 il giovane Leclerc ha cambiato campionato, partecipando  a quello tedesco ADAC Formel 4, ottenendo il primo posto nella gara di Hockenheim e classificandosi al secondo o terzo su altre sette piste.

A causa del Covid-19 come la maggior parte delle competizioni, anche le squadre dei motori hanno sospeso le attività di gara, posticipandole, molto probabilmente alla fine dell’estate.  Le scuderie tuttavia, per non lasciare da soli gli innumerevoli sostenitori della Formula 1, in questo periodo difficile per tutti, hanno organizzato il Virtual Gran Prix, una competizione F1 virtuale e non reale, ma non per questo meno avvincente.

Il giovane pilota Arthur Leclerc ha partecipato e gareggiato insieme al fratello Charles e hanno fatto divertire i tifosi. Le doti di entrambi si sono mostrate anche attraverso una competizione virtuale, si sono, infatti, classificati rispettivamente quarto e primo al circuito del Gran Prix australiano.

I due anni di carriera sono stati molto proliferi per Arthur Leclerc, in quanto ha migliorato le proprie performance e gettato le basi per competere nel prossimo futuro in gare di categoria superiore.

  •   
  •  
  •  
  •