F1 Gp Austria | Le dichiarazioni dei piloti Ferrari alla conferenza stampa

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui


F1 Gp Austria. Si è da poco conclusa a Spielberg la conferenza stampa che ha dato il via al primo weekend della stagione 2020. Una conferenza stampa diversa che si è svolta virtualmente nel pieno rispetto delle regole sul distanziamento sociale. Tutti e venti i piloti hanno avuto l’opportunità di parlare ed è stato concesso un tempo di 20 minuti a ciascun team. Una modalità insolita di intervista a distanza che ha reso l’evento inaugurale del weekend austriaco molto più lungo rispetto a quanto accadeva in passato. Il penultimo team a intervenire è stato quello della Scuderia Ferrari con i due piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

F1 Gp Austria: le parole di Vettel e Leclerc.

https://www.instagram.com/p/CCJVu4SIGjH/?utm_source=ig_web_copy_link

Intervistati dai giornalisti, sia Sebastian Vettel che Charles Leclerc si sono detti molto contenti di tornare in pista dopo tanto tempo. Vettel si è così espresso:

E’ passato tanto tempo che è rallentato dopo l’Australia ed è bello tornare. Abbiamo avuto un assaggio al Mugello con la vecchia macchina, ma è bellissimo essere qui finalmente.

L’altro ferrarista, Leclerc, si è detto entusiasta di poter tornare a competere su un circuito reale dopo tanti mesi spesi ad allenarsi su quello virtuale.

E’ fantastico tornare, ho lavorato molto sul virtuale ma finalmente siamo qui. Felice di tornare in macchina per un vero weekend di gara.

Per quanto riguarda la competitività delle vetture e il livello di sviluppo, Vettel ha confermato che già durante i test di Barcellona era chiaro che la monoposto non si trovava al livello sperato, ma che, nonostante le difficoltà degli ultimi mesi, la fabbrica sta lavorando duramente per portare gli aggiornamenti in Ungheria. Charles Leclerc ha confermato le parole del compagno di squadra e ha dichiarato:

Dopo i test pensavamo di non essere al livello che volevamo. Poi, c’è stato il lockdown e, dopo la riapertura, abbiamo analizzato la situazione per capire il problema e da dove proveniva. Abbiamo cercato una strada diversa per Budapest e non c’era tempo per portare qui l’aggiornamento. Lottare per il Mondiale? Non sarà facile, ma sappiamo che faticheremo di più.

F1 Gp Austria | Vettel: “Lavorerò per la squadra se sarà necessario”

Come è ormai noto, il prossimo anno il pilota tedesco lascerà Maranello e c’è ancora molte incertezza sul suo futuro. A proposito dei suoi rapporti con Leclerc, Sebastian Vettel si è detto pronto a fare gioco di squadra nonostante il prossimo anno non sarà più vestito di rosso:

Ho sempre cercato di integrarmi al meglio nel team. Si vuole sempre cercare di avere successo in pista, ma alla fine si lavora anche per una squadra. Di sicuro, se la situazione si dovesse presentare, al di là del fatto che lascerò il team, si lavorerà per la squadra. Con Lelcerc abbiamo lottato in passato e continueremo a farlo ancora.

Vettel: “Ferrari? Una proposta di rinnovo non c’è mai stata”

Il pilota tedesco ha voluto inoltre dire la sua sulla vicenda del mancato rinnovo definendosi sorpreso della chiamata di Mattia Binotto. Il tedesco afferma che il team principal lo avrebbe contattato per comunicargli che la Ferrari aveva scelto “un’altra strada e un altro pilota”. Secondo la versione di Vettel non ci sarebbe mai stata una proposta di rinnovo.

Leclerc: “Vettel? Mi mancherà come pilota e come persona”.

Anche il monegasco si è detto sicuro che i rapporti con il suo compagno di squadra non subiranno variazioni. Inoltre, il monegasco ha avuto parole gentili per Vettel.

Non cambierà rispetto allo scorso anno. Lotteremo, giocheremo di squadra se necessario. Da Seb ho imparato molto e continuerò a farlo. Mi mancherà come pilota e come persona. Ci sono state battaglie in pista non finite come volevamo, ma c’è sempre stato rispetto. Mi mancherà il modo in cui lavora

  •   
  •  
  •  
  •