Ferrari, Sainz: “Non sono soddisfatto…”

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui


Le qualifiche del gran premio di Montecarlo si sono concluse da poco e in pole position c’è la Ferrari di Charles Leclerc. Un risultato incoraggiante per la Scuderia di Maranello che con questa pole conferma le ottime prestazioni fatte registrare dalle monoposto in tutte le sessioni di prove libere. Entrambi i piloti Ferrari hanno mostrato fin dal giovedì di essere a proprio agio sul tracciato monegasco che, con le sue curve a medio-bassa velocità, evidentemente esalta le caratteristiche della SF21. Proprio per questo Carlos Sainz  non può dirsi felice del suo quarto posto. In Q3, infatti, il pilota spagnolo non ha potuto migliorarsi con un secondo tentativo a causa della bandiera rossa provocata dall’incidente del suo compagno di squadra. Così, la sua qualifica si è conclusa con il quarto tempo che aveva ottenuto nel primo tentativo. Intervistato da Sky Sport F1 Hd, Carlos ha espresso tutta la sua amarezza.

Leggi anche:  Sky o TV8? Dove vedere F1 Gp Francia 2021: streaming e diretta tv

Sainz: “Non possiamo essere contenti oggi”

Ecco le parole del pilota Ferrari:

Penso che non possiamo essere contenti oggi, neanche come squadra. Si poteva fare un primo e un secondo posto in qualifica senza alcun problema e non siamo riusciti a farlo. Non sono soddisfatto, oggi il 10 e 1 e il 10 e 2 c’era in macchina per fare la pole e non aver avuto l’opportunità di farla non mi rende contento. Domani sarà un’altra giornata e ripenserò a come sarà possibile vincere la gara, perché il passo per vincere l’ho avuto tutto il weekend e avevo anche il passo per fare la pole. Purtroppo, però, partendo quarto tutto diventa molto più complicato. Ci sono alcune cose da vedere e capire come possiamo recuperare”.

Le parole di Carlos lasciano trasparire il dispiacere per non essere riuscito a portare a casa la prima fila. Oggi, visti i tempi e la competitività delle vetture Ferrari, il massimo risultato come squadra poteva essere un primo e secondo posto. Fatalità ha voluto che questo non accadesse.
Oltre alla naturale delusione di Sainz c’è anche preoccupazione per le condizioni della monoposto di Charles. Domani la gara potrebbe riservare molte sorprese.

  •   
  •  
  •  
  •