Le Mans: vittoria di Miller, Petrucci 5, Rossi ancora deludente e nonostante tutto…Bagnaia c’è!

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Le Mans

Le Mans, trionfo Ducati. Ancora una volta è Jack Miller a vincere. Vittoria fondamentale che gli consente di conquistare punti fondamentali in classifica. Adesso il pilota australiano è quarto a quota 64 punti. Delusione per Francesco Pecco Bagnaia che, nonostante gli errori commessi, è riuscito ad arrivare quarto. Nuovo leader della classifica generale Fabio Quartararo, che grazie al terzo posto ottenuto nel circuito francese, spodesta il ducatista dalla vetta.

Le Mans, Bagnaia: “Quarto posto è ok, ma un po’ mi girano…”

A Le Mans è successo di tutto. A causa della pioggia, si è fatto ricorso alla pratica flag to flag. In base a questa procedura nel caso in cui nel corso della gara le condizioni meteo cambiassero repentinamente, i commissari esporrebbero la bandiera bianca, che consentirebbe ai piloti di cambiare la moto. Il cambio permette di usare un mezzo diverso con le gomme da bagnato e viceversa. Bagnaia, nel corso della procedura, ha sbagliato perchè è entrato ad una velocità di 62 km/h in pit lane, invece dei 60 previsti dal regolamento. Per l’errore la Direzione di gara lo ha penalizzato con due long lap penalty. Queste le parole del ducatista riportate dalla Gazzetta dello Sport nel post gara: “Giornata difficile. C’era qualcosa che non tornava sulla prima moto, forse alla frizione e infatti ho sperato che venisse a piovere per cambiarla, poi ho scoperto di dover fare un doppio long lap penalty per essere entrato in pit lane a 62 km/h e quello è stato un mio errore, ma dopo la rimonta è stata divertente anche con il cambio moto che prima non avevo mai fatto”. Il pilota è stato autore di una rimonta formidabile, che gli ha consentito di artigliare il 4 posto, nonostante le penalità. Tuttavia, è apparso insoddisfatto ai microfoni dei giornalisti: “Sono arrivato quarto e un po’ mi girano, ma possiamo essere abbastanza soddisfatti: con la moto con assetto da bagnato mi sono trovato bene, mentre sull’asciutto abbiamo girato poco. In gara la partenza è stata un disastro, poi anche i primi giri sono stati complicati, ma dopo sono riuscito a risalire bene“.

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

Petrucci 5 e Rossi 11

La Francia sorride alla Ducati, ma non a Valentino Rossi, che ancora una volta delude le aspettative. Con la sua Petronas M1 è arrivato solo undicesimo. Il pilota umbro, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: “Ho sempre lottato nei 10, asciutto o bagnato, e quindi i progressi ci sono, ma le condizioni miste erano le peggiori per noi. Spero di portare questo feeling al Mugello, che senza pubblico sarà surreale“. Ottimo 5 posto per Danilo Petrucci che si è mostrato ampiamente soddisfatto, anche se il suo tentativo di raggiungere il podio è fallito: “A 15  giri dalla fine mi sono detto che chissà. magari riuscivo a ripetere il podio per il 4 anno di fila. E’ stata una gara davvero difficile, in condizioni complesse”. Il ternano ribadisce che: “Dobbiamo migliorare in qualifica, partire così indietro è stato un problema. Ma sono riuscito a recuperare parecchie posizioni, con la pioggia ho preso qualche rischio in più”. Sottolinea che con la pioggia: “All’inizio mi sembrava di guidare sul ghiaccio, con gomme e freni freddi, era facilissimo cadere. Ho anche commesso un errore, poi mi sono calmato e sono riuscito a recuperare“. Prossima tappa della MotoGp al Mugello: sarà nuovamente trionfo Ducati? Rossi migliorerà?

Leggi anche:  Ferrari, le parole di Sainz dopo la qualifica

  •   
  •  
  •  
  •