MotoGp, A Jerez de la Frontera è impresa Ducati. Rossi inesistente.

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

MotoGp

MotoGp: a Jerez de la Frontera è impresa Ducati. Nella quarta tappa del motomondiale a trionfare è Jack Miller, seguito da Francesco Bagnaia. La casa motociclistica di Bologna, ha conquistato il primo ed il secondo posto, mettendo a segno una doppietta tutta rossa, che mancava da molto tempo. Sul gradino più basso del podio è arrivato Franco Morbidelli. Tanta Italia quindi. Buon nono posto per Marquez. Nuova delusione per Valentino Rossi che, a bordo della sua M1, è arrivato soltanto diciassettesimo.

Bagnaia: “Sono molto contento…”

Il pilota di Torino oggi ha centrato il suo terzo podio stagionale, che vale la leadership del mondiale MotoGp. Al termine della gara, come riportato da Sportmediaset, ha dichiarato: “Sono molto contento, ho usato una strategia che ha funzionato nonostante all’inizio fossi lento. Ho gestito le gomme, negli scorsi giorni il posteriore lo perdevo spesso e oggi si è aggiunto anche l’anteriore. Ho spinto per recuperare Jack, mi sono reso conto del decadimento dell’anteriore e mi sono detto di lasciare andare. Sono davanti, questa doppietta è meglio del podio di Portimao e ora ci avviciniamo a due GP, che sono favorevoli alla nostra moto“, assicura Bagnaia.

Leggi anche:  Griglia di partenza MotoGP Gp di Francia: pole di Quartararo

Morbidelli: “Un terzo posto che sa di vittoria…”

Giornata da incorniciare anche per Franco Morbidelli che conquista, con un’ottima prestazione, il terzo posto: “Ho dato più del massimo oggi, in ogni curva ci ho messo tutto. Ho rischiato tanto, ma alla fine sono stato premiato con questo podio che ha il sapore di vittoria. E’ una sensazione bellissima essere sul podio”. E continua: “E’ stato un weekend fantastico e abbiamo lavorato in maniera impeccabile. Stamattina abbiamo fatto le ultime modifiche che mi hanno permesso di fare questa gara. Questo podio ha un gusto dolcissimo“.

MotoGp 4 tappa, Valentino Rossi: “E’ stata una gara difficile…”

Il pilota di Urbino è rimasto deluso  dalla sua performance non proprio esaltante. Con la sua Yamaha/Petronas  M1 non è andato oltre il 17simo posto. Nel postgara ha detto: “E’ stata una gara difficile, anche nelle prove non avevo un gran passo. Anche in gara ho avuto più o meno la stessa velocità. Ho provato a prendere dei punti, ma provando a passare le KTM di Petrucci e Lecuona sono andato largo e ho perso anche la posizione con mio fratello Luca. Sicuramente non è il risultato che ci aspettavamo, ma ho sofferto per tutto il weekend e anche in gara. Domani ci sarà un test e abbiamo delle cose da provare, cercheremo di trovare qualcosa che ci aiuti a migliorare”. Ed ha aggiunto: “Adesso arriva Le Mans, una pista sulla carta buona, dove negli ultimi anni ho fatto bene, a parte la scorsa stagione quando sono caduto sul bagnato. E’ una pista che si adatta alla Yamaha. C’è poi il Mugello, una pista positiva, ma sarà molto importante il test di domani dove abbiamo delle cose da provare per migliorare un po’”, assicura VR46.

Leggi anche:  Jorge Lorenzo, la rivelazione: "Valentino Rossi lo vide come tradimento"

 

  •   
  •  
  •  
  •