GP del Bahrain 2017: statistiche, orari e caratteristiche circuito

Pubblicato il autore: Mara Pesenti Segui


Questo weekend si disputerà il GP del Bahrain, terza tappa del mondiale 2017 di Formula uno. La Ferrari cerca conferme e sarà questa pista a decretare se la sua monoposto può davvero competere con la Mercedes, in una pista dove potenza e motore sono molto importanti, specialmente in percorrenza delle numerose curve corte. Lewis Hamilton dal canto suo vuole riconfermare la sua supremazia. Proprio in questo GP del Bahrain potremmo assistere alla tanto agognata lotta ruota a ruota tra Hamilton e Vettel e a un nuovo capitolo della lotta mondiale 2017.

Caratteristiche tecniche
Il circus si sposta in Bahrain, dove si corre dal 2004. Il circuito, una vera e propria cattedrale nel deserto, misura 5’412 metri, ha 15 curve e 4 lunghi rettilinei. 57 saranno invece i giri da compiere durante la gara di domenica per un totale di 308’238 metri da percorrere. Il tracciato presenta, oltre ai lunghi rettilinei, diverse curve lente e piccoli tornanti che costituiscono punti ottimali per effettuare sorpassi.
Il giro veloce della pista è in 1’31”447, fatto registrare da Pedro de la Rosa nel 2005 su McLaren. Le mescole che la Pirelli mette a disposizione per il GP del Bahrain sono medie, soft e super soft.

Circuito Bahrain (Formula1.com)

Statistiche e storici
Il maggior numero di vittorie sul circuito del Bahrain lo detiene Fernando Alonso che ha vinto nelle edizioni del 2005 e 2006 su Renault e nel 2010 su Ferrari, seguono con due vittorie Sebastian Vettel (2012 e 2013 con la Red Bull), Felipe Massa (2007 e 2008 su Ferrari) e Lewis Hamilton (nel 2014 e nel 2015 con la Mercedes). Per quanto riguarda le scuderie, è la Ferrari a detenere il maggior numero di vittorie, quattro, seguita a ruota dalla Mercedes che ha vinto le ultime tre edizioni del GP del Bahrain. Infine, due vittorie a testa hanno la Renault e la Red Bull.
L’anno scorso trionfò, per la prima volta nella sua carriera su questa pista, il campione del mondo in carica Nico Rosberg. Andò male invece a Vettel che non iniziò nemmeno la corsa a causa di un guasto al motore durante il giro di ricognizione. L’altra Ferrari di Kimi Raikkonen si piazzò sul secondo gradino del podio, terzo Lewis Hamilton dopo una rimonta dalla settima posizione in cui era scivolato a causa di un contatto al via con la Williams di Valtteri Bottas.

Hamilton e Vettel

Orari diretta e TV
Dopo la conferenza stampa di Giovedì, venerdì i motori si accenderanno sul circuito del Bahrain. Ecco di seguito gli orari del weekend di F1 del GP del Bahrain:

Leggi anche:  F1, prove libere GP Ungheria: le parole di Leclerc

Venerdì
Prove libere 1 dalle ore 13:00 in diretta su Sky Sport F1 e Rai Sport
Prove libere 2 dalle ore 17:00 in diretta su Sky Sport F1 e Rai Sport

Sabato:
Prove libere 3 dalle 14:00 alle 15:00 in diretta su Sky Sport F1 e Rai Sport
Qualifiche dalle 17:00 alle 18:00 in diretta su Sky Sport F1 e Rai 2

Domenica:
Gara partenza alle ore 17:00 in diretta su Sky Sport F1 e Rai 1

  •   
  •  
  •  
  •