F1,GP Bahrain;Leclerc tranquillo:“In Bahrain saremo competitivi”. Bottas:“Abbiamo una grande macchina ” .

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio

Ieri in Bahrain si è tenuta la conferenza stampa dei piloti. Hanno parlato con la stampa il pilota della Mercedes Valtteri Bottas vincitore del primo GP in Australia,il pilota della Ferrari Charles Leclerc ,il pilota della Red Bull Pierre Gasly, il pilota della Mclaren Lando Norris e il pilota della Toro Rosso Danil Kvyat

Le dichiarazioni dei piloti:

Valtteri Bottas: “La partenza in Australia è stata decisiva,poi non ho sbagliato nulla e ho dato il meglio. Questa macchina dà sensazioni diverse rispetto alle altre,ma poi tocca al pilota adattarsi. Ripetermi dopo la vittoria in Australia? Non so,ma questo è un circuito particolare. In Bahrain e in Cina avremo un quadro più chiaro su tutti i team. Devo dire che siamo sorpresi dal livello della macchina,vuol dire che è stato fatto un buon lavoro. In Bahrain sono andato sempre piuttosto forte,ma questa è un’altra storia. Il passo gara sarà importante e di solito ho fatto bene. E’ tra i miei circuiti preferiti,ma sarà importante l’approccio come in ogni gara. Cambio nella mia mentalità? Se vediamo i risultati sì,ma è presto. La preparaziione e il modo in cui mi sento sono cambiate e mi sento diverso rispetto ai due anni precedenti. E ora ho anche la barba… . Ai giovani dico di non mollare mai. Ci sono tanti ragazzi che vogliono arrivare in F1 e tanti dicono ‘è impossibile’,ma sono tanti i fattori che possono cambiare le cose. Occorre divertirsi,questo dico a tutti i giovani che vogliono correre in F1 ”.

Leggi anche:  Formula 1, presentazione nuova Ferrari 2023: ecco la data e dove vederla in tv e streaming

Charles Leclerc: “Sia in qualifica che in gara ho commesso degli errori. In Q3 non sono riuscito a fare un buon giro nei due giri che avevo a disposizione ,mentre nel primo stint di gara ho commesso un lungo,che non ha avuto conseguenze,ma che poteva averne e nell’occasione sono stato fortunato. L’ordine del team? Il team non aveva nulla da guadagnare se io fossi arrivato quarto al posto di Vettel,al limite poteva perdere dei punti,ma non poteva conquistarne più di 22. Nessuna frustrazione,capisco la decisione. Non credo ci sia nessun problema sulla Ferrari SF90. Dobbiamo semplicemente ottimizzare il pacchetto a nostra disposizione. In Australia non abbiamo ottenuti le prestazioni che volevamo dopo i test di Barcellona,ma sono convinto che il team abbia lavorato bene in vista di questo weekend. Abbiamo trovato delle risposte ai problemi che abbiamo avuto,magari non tutte,ma sono fiducioso”

Leggi anche:  Formula 1, presentazione nuova Ferrari 2023: ecco la data e dove vederla in tv e streaming

Pierre Gasly: “La prestazione è stata buona in Australia tutto sommato. Passo abbastanza importante in qualifica,all’inizi oma poi quello che mi è accaduto mi ha costretto a inseguire. Bisogna accettarlo,ma meritavamo un risultato diverso domenica. Serve un weekend pulito ora,Verstappen ha dimostrato che siamo su un buon livello andando sul podio. Cercherò di fare meglio dello scorso anno. Mercedes e Ferrari apparse molto forti,ma se mettiamo le cose al posto giusto,possiamo ottenere un altro grande risultato.
Problemi alla partenza con Kvyat a Melbourne ? E’ stata una partenza molto agitata,anche le macchine che erano dietro di me hanno avuto lo stesso problema per le luci. E una volta in griglia cercavo le luci che sono davvero davanti. Ho lasciato la frizione quando gli altri sono partiti. Credo alzeranno le luci”.

Leggi anche:  Formula 1, presentazione nuova Ferrari 2023: ecco la data e dove vederla in tv e streaming

Lando Norris: “Se guardo tutto il weekend a Melbourne ,è andato meglio di ciò che avrei potuto immaginare. Ci sono possibilità di strategia a due soste e spero che questo possa dare più sorpassi e azione. Non posso fare paragoni con il pacchetto aerodinamico 2018,non c’ero. Ma credo che questa pista faciliti i sorpassi. Tre zone DRS sono tante,ma dobbiamo cercare di adattarci.
Il mio consiglio da pilota debuttante ? Valtteri ha ragione,non mollare mai. Alla fine solo 20 piloti arrivano in F1,ma bisogna crederci e bisogna inseguire i propri sogni ”

Danil Kvyat: “Primo weekend sempre competitivi,siamo nella lotta per le posizioni di centro griglia. Siamo in questa lotta e la gara è stata movimentata. Ora guardiamo avanti. Esperienza da terza pilota in Ferrari? Ho imparato dai migliori e sono stato vicino al mondo della F1 pur non correndo. Esperienza molto positiva

  •   
  •  
  •  
  •