Formula 1, rinviato il GP del Canada. Ecco quando si potrebbe tornare in pista

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Rinviato a data da destinarsi anche il Gran Premio di Montreal in Canada
a causa dell’emergenza Coronavirus. Il Gran Premio era in programma nel weekend del 12-14 giugno. Dopo vari rinvii (GP di Baku, GP del Bahrein, GP di Shanghai, GP di Zandvoort, GP di Montmelò e il GP di Hanoi) e due cancellazioni (GP di Melbourne e il GP di Montecarlo), salterà così anche il nono Gran Premio della stagione. A deciderlo sono stati gli stessi organizzatori del Gran Premio del Canada, non potendo garantire la salute di tutti nel periodo di giugno. Sul calendario, a questo punto, la prima data utile diventa quella del 28 giugno con il Gran Premio di Francia sul circuito di Paul Ricard di Le Castellet. La pandemia non ha effetti soltanto sui calendari, ma anche sull’economia di tutto il Circus: infatti, le squadre di medio-bassa classifica hanno chiesto di ridurre ulteriormente il tetto di spesa di 175 milioni di dollari in vigore dal 2021. Tornare in pista è quindi un esigenza, anche per far quadrare i bilanci. Per questo le ipotesi di gare a porte chiuse e su due piuttosto che tre giorni sembrano quelle più percorribili e la speranza di tutti rimane quella di ripartire comunque quest’estate. Ecco di seguito il comunicato degli stessi organizzatori sul rinvio del GP di Montreal.

Comunicato degli organizzatori del GP del Canada

Questo rinvio non è stata una decisione presa facilmente o alla leggera o facilmente. Nell’ultimo mese, siamo stati in costante contatto con la Formula 1 e con i rappresentanti della città di Montréal, Tourism Montreal e dei Governi provinciali e federali. Abbiamo ascoltato le direttive emesse da funzionari della sanità pubblica e come risultato diretto della pandemia di Covid-19 stiamo seguendo le linee guida dettate dalle autorità. I nostri pensieri e i nostri più sinceri ringraziamenti vanno agli uomini e alle donne che lavorano instancabilmente per mantenerci sani e al sicuro durante questo periodo di crisi e incertezza.
Intanto, fanno sapere gli organizzatori del GP, che verranno fornite nuove comunicazioni a chiunque avesse acquistato i biglietti non appena verrà fornita una nuova data per il regolare svolgimento del Gran Premio.

  •   
  •  
  •  
  •