Formula 1, ecco le procedure da seguire nel GP d’Austria

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


A pochissimi giorni dal tanto atteso ritorno in pista con il primo weekend del Mondiale 2020 di Formula 1, dopo l’emergenza dovuta alla pandemia di Coronavirs, si continua a discutere sulle procedure studiare per mantenere un alto livello di sicurezza per tutto il personale impegnato in pista. Negli scorsi giorni è emersa un’ipotesi, secondo cui le monoposto sarebbero uscite solo al momento del giro di ricognizione, ma FIA e Liberty Media hanno confermato che le monoposto si schiereranno in griglia seguendo le norme sul distanziamento studiate nell’ultimo Consiglio Mondiale. Ecco di seguito i dettagli.

Formula 1 – Le norme sul distanziamento in pista

Ecco il commento di Beat Zehnder, team manager dell’Alfa Romeo Racing, sulle norme sul distanziamento studiate nell’ultimo Consiglio Mondiale e sull’ipotesi di entrare in pista subito prima dell’inizio del giro di ricognizione:

“Abbiamo respinto l’ultima proposta di entrare in pista subito prima dell’inizio del giro di riscaldamento secondo l’ordine di qualifica. Sarebbe stato difficile perché l’ordine della griglia non corrisponde a quello dei garage in pit lane. Secondo la procedura già studiata, si procederà semplicemente ammettendo meno persone sullo schieramento, ovvero un massimo di otto per monoposto fino al segnale dei tre minuti. L’intera procedura è anche ridotta da 40 a 30 minuti”.

I piloti, i media e tutto il personale dei team stanno iniziando il primo giro di tamponi prima del ritorno dei Gran Premi di Formula 1 nella nuova era. Queste le parole di Helmut Marko:

l Red Bull Ring è stato sigillato ermeticamente da lunedì 29 giugno. olo le persone accreditate e con un tampone negativo valido possono accedere all’impianto. Come ospitanti, dobbiamo stare molto attenti che tutto vada per il verso giusto“.

  •   
  •  
  •  
  •