F1, Mick Schumacher correrà con Haas nel 2021

Pubblicato il autore: Simone Pietro SF98 Segui

Il cognome Schumacher torna ufficialmente in F1 con il figlio del grande Michael, Mick.

Il giovane pilota della FDA ha firmato ufficialmente con il team Haas per il 2021, affiancando così il pilota russo Nikita Mazepin, completando così una line up totalmente rinnovata per la scuderia americana, intenta a puntare su giovani e arrembanti piloti, scartando così la coppia Magnussen/Grosjean.

Dopo aver vinto nel 2018 la Euro F3, Mick Schumacher è approdato in F2 con il team Prema la stagione successiva, conclusa tuttavia senza particolari acuti, se non per il successo ottenuto nella Sprint Race del GP d’Ungheria, vinta grazie anche alla regola della griglia invertita, la quale gli ha consentito di partire in pole position e amministrare la vittoria.

Quest’anno invece il figlio del Kaiser ha notevolmente alzato l’asticella, rendendosi protagonista con una guida matura, prudente e aggressiva quando necessario, lottando costantemente per le prime posizioni e portando a casa punti preziosi anche nelle gare meno strabilianti: non è un caso che Mick si ritrovi in testa alla classifica con 14 punti di vantaggio su Callum Ilott, altro cavallino della FDA, e questo weekend sul circuito “ovale” di Sakhir scatterà la prova conclusiva del campionato di F2, dove Schumy Junior potrà amministrare un vantaggio importante per chiudere definitivamente i conti nella lotta iridata contro il rivale britannico.

Leggi anche:  Sky o Tv8? Dove vedere F1 Gp Stiria 2021: streaming e diretta tv

Ad Abu Dhabi inoltre il figlio del 7 volte campione del mondo prenderà parte alle FP1  del GP degli EAU, guidando la VF20 della Haas e sarà anche protagonista dello Young Driver Test previsto per il 15 dicembre sempre sul circuito di Yas Island, iniziando così fin da subito a prendere confidenza con la classe regina dell’automobilismo, inseguendo il sogno di approdare un domani in Ferrari, la stessa scuderia con la quale papà Michael scrisse pagine leggendarie della storia della F1, provando così a ricreare un binomio che ha fatto emozionare per parecchie stagioni i tifosi del Cavallino.

 

  •   
  •  
  •  
  •