F1, Lawrence Stroll: “Aston Martin ha le risorse per puntare alla vittoria”

Pubblicato il autore: Simone Pietro SF98 Segui

L’ingresso in F1 da parte di Aston Martin rappresenta una novità prestigiosa per il Circus, ideale per aumentare il fascino nella categoria regina dell’automobilismo.

La Casa di Gaydon raccoglie l’eredità lasciata da un team ambizioso come Force India, capace di realizzare vetture molto competitive con budget decisamente limitati; la crisi del 2018 per poco non porta la squadra al fallimento, ma con l’ingresso del capitale cospicuo di Lawrence Stroll la scuderia è riuscita a evitare il baratro. Dal GP del Belgio del 2018 è iniziata così l’avventura della Racing Point, coronata con un 2020 da sogno, contrassegnato da 3 podi, la pole position conquistata da Lance Stroll a Istanbul e il clamoroso successo nel GP di Sakhir di Sergio Perez, il primo nella storia del team, rimontando dall’ultima posizione.

Tutto ciò funge da base solida per il futuro di Aston Martin in F1 e il primo a credere nel progetto è proprio Lawrence Stroll, il quale ha rafforzato la partenship tra il proprio team e Mercedes per poi coinvolgere l’iconico marchio visto nei film di James Bond.

Il magnate canadese, in un’intervista concessa a Soy Motor, ha dichiarato: “Siamo qui per vincere e abbiamo le risorse necessarie per portare la squadra al vertice. L’anno scorso siamo saliti sul podio e abbiamo vinto una gara. Nel 2021 spero di replicare questi risultati, magari con una o due vittorie in più. Vogliamo lottare e salire passo dopo passo in classifica“.

Ovviamente per raggiungere lo scopo prefissato la squadra necessita di tempo, ma il patron di Aston Martin crede fortemente nel potenziale del team, affidandosi al talento e all’esperienza di elementi chiave come Sebastian Vettel: “In F1 ci vogliono anni per avere successo, non è qualcosa che accade dall’oggi al domani: è un po’ quello che accade anche nel mondo del business. Voglio riprendere dallo stesso punto in cui abbiamo lasciato l’anno scorso. L’obiettivo è continuare a crescere –prosegue Stroll– e uno dei modi per diventare un campione è pensare e agire come un campione del mondo e questo lo fai ingaggiando un quattro volte iridato. Vettel porterà la squadra nella giusta direzione. Ci aiuterà ad arrivare dove volgiamo essere, ovvero al vertice“.

  •   
  •  
  •  
  •