Binotto: «Non è stato un problema di strategie, ma…». Le parole del team principal Ferrari

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Gran Premio di Ungheria
da dimenticare per la Ferrari e per tutti i tifosi della Rossa. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha commentato ai microfoni di Sky Sport l’esito del Gran Premio, che ha visto Carlos Sainz chiudere al quarto posto (partiva secondo) e Charles Leclerc al sesto posto (partiva terzo). L’argomento principale dell’intervista è stata la discussa strategia del muretto della “Rossa”. Ecco di seguito le parole di Binotto.

Le parole di Binotto dopo il GP di Ungheria

Ecco le parole di Mattia Binotto, team principal della Ferrari, sul Gran Premio d’Ungheria:

«Ci aspettavamo un risultato diverso. La vettura non ha funzionato come speravamo. Di base la macchina non andava per quel che doveva andare. Sainz ha stessa strategia di Hamilton e ha finito dietro, la Ferrari oggi non girava. Se la macchina ci fosse stata non avremmo parlato della scelta di gomme. Non ha funzionato niente, in primis la macchina. Cercheremo di analizzare il perché, questa è la nostra priorità. La Ferrari non ha funzionato per la prima volta in stagione, non aveva il passo per tenere Red Bull e Mercedes. Non ho la risposta del motivo, ma qualcosa non ha funzionato. Penseremo anche alla strategia, non sto dicendo che sia giusta, ma prima devo analizzare la prestazione e quella non c’è stata. Le dure hanno smesso di funzionare, ma non sappiamo il motivo. In quel momento con Leclerc abbiamo coperto la posizione su Verstappen, pensando di potersela giocare. La scelta delle gomme bianche è stata sbagliata, ma è una conseguenza di una macchina che non andava. Il problema è quello della prestazione, è lì che dovremo lavorare».

  •   
  •  
  •  
  •