GP Ungheria, i tifosi di Verstappen bruciano il merch di Hamilton – VIDEO

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Continuano gli episodi sgradevoli tra gli spalti della Formula 1 con protagonisti sempre i tifosi di Max Verstappen. Qualche settimana fa, durante il Gran Premio d’Austria, alcuni tifosi avrebbero fatto commenti razzisti e attaccato le donne presenti sugli spalti. Ma alcuni fan in Ungheria sembrano aver imparato poco da tutto ciò e si sono ripetuti anche nella giornata di venerdì, facendo anche peggio. La Formula 1 ha già preso una posizione lanciando una campagna #DriveItOut, ma per ora alcuni fan sembrano non voler avere niente a che fare con questo. Ecco di seguito cosa è accaduto in Ungheria.

I tifosi di Verstappen bruciano il merch di Hamilton: i dettagli

Nel venerdì del Gran Premio di Ungheria le cose sono andate ancora male. Gli “Orange”, ovvero i tifosi di Max Verstappen, sono stati ripresi mentre ballavano con il merch di Lewis Hamilton in fiamme. La giornalista Jennie Gow reagisce al filmato inquietante e dice che pensava che l’atmosfera fosse buona. Un utente di Twitter risponde che la parola N le è stata urlata perché portava una bandiera di Hamilton. Si dice che le dichiarazioni provenissero da uomini ubriachi.

L’odio dei fan del pilota olandese della Red Bull è nato dopo Silverstone 2021 e si è manifestato platealmente con il boato durante le qualifiche del Gran Premio d’Austria quando Lewis Hamilton è andato a muro.

  •   
  •  
  •  
  •