F1, Checo Perez vince il GP Singapore: ecco la decisione della FIA – FOTO

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Il diciassettesimo Gran Premio della stagione di F1, ovvero il GP di Singapore si è concluso con la vittoria di Sergio Perez. Vittoria che però è stata incriminata da un giallo, ovvero l’investigazione per due infrazioni analoghe del pilota messicano della Red Bull commesse in due diverse Safety Car. La FIA, come in tutta la stagione, ha lasciato a desiderare e ha optato di scegliere se penalizzare o meno il pilota Red Bull solo dopo la gara e dopo la premiazione. Verdetto che è arrivato dopo una lunga attesa, ben tre ore dopo la conclusione del GP, e che ha proclamato Sergio Perez vincitore del Gran Premio ma con una penalità di 5 secondi e una reprimenda. Dunque, il pilota messicano resta davanti a Charles Leclerc: all’arrivo sotto la bandiera a scacchi il margine era di 7.5 secondi. Ecco di seguito il racconto dell’episodio.

Perez viene sanzionato ma resta il vincitore di Singapore: i dettagli

L’episodio incriminato riguarda le fasi di ripartenza dietro a Safety Car. In due occasioni, infatti, il messicano ha preso eccessivo distacco dalla vettura di sicurezza, venendo così penalizzato dalla FIA. Il Regolamento impone, infatti, che il leader debba mantenersi entro 10 vetture dalla Safety Car. I commissari, dopo una lunghissima valutazione, protrattosi ben oltre il podio, hanno ritenuto che Perez si fosse allontanato eccessivamente. Nonostante la penalità, Perez mantiene comunque la vittoria. Il suo distacco da Leclerc, secondo, si riduce infatti a 2,5 secondi, permettendogli di poter festeggiare ugualmente il successo.

  •   
  •  
  •  
  •