Formula 1 2023: le novità della prossima stagione

Pubblicato il autore: Enzo Palo

Formula 1 2023
Le scuderie iniziano a scaldare i motori in vista della stagione di Formula 1 2023. Non ci sarà una nuova rivoluzione ma nel paddock vedremo diversi visi nuovi, cambi di casacca e alcune introduzioni tecniche che potrebbero colmare il gap tra le monoposto. Tanti team hanno cambiato ‘boss’, desta particolare interesse il lavoro di Frédéric Vasseur, riuscirà a riportare la Ferrari in alto? Intanto l’Alfa Romeo come suo sostituto ha scelto momentaneamente di utilizzare il proprio CEO, Andreas Seidl, il quale supervisionerà l’operato di un team principal la cui identità è ancora nascosta. Così come la scuderia fondata a Milano, anche la Williams non ha ancora chiarito l’organigramma mentre la McLaren ha ufficializzato Andrea Stella, storico ingegnere di pista di Fernando Alonso in Ferrari, al posto di Seidl.

Leggi anche:  Formula 1 2023, streaming gratis TV8 e diretta tv Rai o Sky? Dove vedere la nuova stagione di F1

Formula 1 2023: i cambiamenti tecnici rallenteranno le monoposto

Il primo cambiamento la FIA lo stima con perdite di prestazione nell’ordine del secondo per giro e riguarda il porpoising. I bordi del pavimento del fondo saranno alzati di ulteriori 15 mm. Cattive notizie per due scuderie: l’Aston Martin dovrà rinunciare agli endplate dell’ala posteriore mentre la Mercedes a quelli dell’ala anteriore. Infine la FIA ha anche modificato le disposizioni riguardo al roll bar, vietando la soluzione ‘a lama’ usata dall’Alfa Romeo.
Per quanto riguarda i GP, nella stagione di Formula 1 2023 vedremo più Sprint. Il prossimo anno ne vedremo ben sei, sempre al sabato, in Azerbaijan, Austria, Belgio, Qatar, USA e Brasile.

Le new entry e i ‘cambi’ di casco

In pista ci saranno tanti giovani piloti in cerca di gloria, Nyck De Vries a bordo dell’Alpha Tauri, Oscar Piastri con la McLaren e Logan Sargeant con la Williams. Occhi puntati anche su Alonso che correrà per l’Aston Martin. Riuscirà lo spagnolo a guidare per Stroll padre ed andare d’accordo con Stroll figlio?
Tanta curiosità anche per la nuova Alpine con il team tutto francese composto da Gasly e Ocon. Infine una menzione va fatta a Nico Hulkenberg, nuovo pilota pronto a stupire con la Haas.

  •   
  •  
  •  
  •