MotoGP, ecco cosa pensano i piloti del ritorno di Stoner

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

e8e3bf9eb3ba67eccf31621fc87f274b_43_lNessuno aveva fiducia nel ritorno di Stoner, si pensava che l’assenza dalle corse avrebbe influito sul suo rendimento come tester. E invece…
Chiude i primi test ufficiali al quinto posto, piazzandosi davanti a gente come Dani Pedrosa, Andrea Iannone e Andrea Dovizioso.
E se dovesse tornare a correre? Ducati ha dato piena disponibilità al pilota australiano ma l’ex campione del mondo per il momento ha solo parlato di test, nessuna decisione in merito alla wild card.

Ma cosa ne pensano i piloti MotoGP del ritorno di Stoner?

Jorge Lorenzo: “Primo pilota Ducati, non male dopo diversi anni passati a pescare! Ovviamente lui ama questo tracciato (Sepang, ndr) è uno dei suoi preferiti ma anche Iannone non è lento. E’ uno dei piloti più veloci, ma è dietro. Dovi ha molta esperienza, gli piace Sepang ma è dietro anche lui. Perciò sembra che Casey non abbia perso talento e velocità”.
Valentino Rossi: “Il livello è già alto ma Stoner ha del potenziale che può ancora crescere, è molto veloce.Credo che voglia tornare a correre ma non so se accadrà“.
Cal Crutchlow: “Casey è Casey. E’ un pilota incredibile e probabilmente il più veloce dell’ ultima decade, prendere o lasciare. Lui e Marc sono due ragazzi che hanno una velocità pura. Non mi aspettavo che fosse meno lento di quello che è. Sa come guidare una moto. Sicuramente, dopo un anno lontano dalle moto non è facile. Io non vorrei ritornare ed essere lanciato nel vuoto ma sicuramente lui è un pilota fantastico. Guida la moto da tutta la vita quindi per lui è una cosa naturale. Ha dimostrato a tutti che la sua velocità è ancora lì, non c’era alcun dubbio. Immaginatevi se fa altri tre o quattro test e poi corre. Sarà della battaglia, posso garantirlo. E’ stato bello vederlo tornare”.

Infine ha parlato del ritorno di Stoner anche l’ ingegnere di Ducati, Gigi Dall’ Igna:
E’ davvero facile lavorare con Casey. I suoi riscontri sono buoni fin dal primo giorno. Alla fine abbiamo completato una lista che avevamo preparato e mi ha sorpreso. E’ fiducioso sia per la moto che per i pneumatici. E ha fatto solo tre giorni di test… Mi aspettavo fosse veloce, non è una notizia strana!”.

  •   
  •  
  •  
  •