MotoGP: Dovizioso, tre zeri che pesano tantissimo a favore di Marquez

Pubblicato il autore: rpm86 Segui

Andrea Dovizioso – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Andrea Dovizioso è stato certamente il più grande avversario di Marc Marquez sino a questo punto della stagione. Il forlivese della Ducati è stato l’unico (forse assieme a Jorge Lorenzo ndr) a mettere in difficoltà lo spagnolo di casa HRC. Nonostante le tre vittorie, ed altrettanti secondi posti conquistati, il ducatista ha dovuto fare i conti con una costanza incredibile da parte di Marquez. Il pilota di Cervera ha all’attivo ben sette vittorie in questa stagione, e ben quattro secondi posti. In pratica è sempre andato a podio Marquez. Solo in due occasioni il pilota HRC non è andato a punti. In Argentina quando Marquez fu squalificato per il contatto con Rossi, ed al Mugello quando scivolò nelle fasi iniziali della corsa.

In pratica Marquez è stato molto bravo nel massimizzare i risultati nel corso di tutta la stagione sin qui disputata, anche quando sulla carta la Honda era inferiore alla casa di Borgo Panigale. Dovizioso invece, è stato autore di ben tre zeri nel corso d’inizio stagione, i quali hanno pesato molto in negativo sulle ambizioni mondiali del forlivese.

Dopo la splendida vittoria nel round inaugurale in Qatar, per il forlivese sono arrivate ben due cadute nelle successive quattro gare. La prima è avvenuta nel corso del GP di Spagna a Jerez, quando il ducatista avrebbe potuto anche lottare per la vittoria. In quell’occasione Dovizioso venne involontariamente coinvolto nel contatto tra Pedrosa e Lorenzo, quando era in piena rimonta con la sua Ducati. La caduta di Jerez costò molto caro al pilota italiano, poichè lasciò ben 20 punti, mentre il rivale Marquez vinse facilmente la corsa spagnola.

Un’altra caduta per “Dovipower” arrivò nuovamente nel GP successivo di Francia, sul circuito di Le Mans. Nel corso dei primi giri del GP, Dovizioso si ritrovò in testa dopo aver passato il compagno di team Jorge Lorenzo. Ma il forlivese preso dalla foga di scappar via, cadde subito dopo esser passato in testa alla gara. E li i punti gettati al vento furono ben 25, poichè il ducatista aveva il passo per andare in fuga solitaria, nonchè vincere tranquillamente.

La terza caduta per Dovizioso, forse quella che ha spento definitivamente le speranze di rincorsa al titolo, è capitata a Barcellona. In quell’occasione l’italiano della Ducati, occupava la terza posizione dietro a Lorenzo e Marquez. “Dovi” nel tentativo di tenere il ritmo forsennato imposto dal duo spagnolo scivolò con la sua GP18 nei primi giri della corsa. Li al Montmelò, sarebbe potuto arrivare un altro podio a mal parata per il ducatista, ovvero 16 punti.

Dunque sommando i 20 punti lasciati ad Jerez, i 25 di Le Mans, ed i 16 di Barcellona risultano ben 61 punti lasciati dal forlivese a favore di Marquez. Se dopo il GP della Thailandia lo svantaggio di Dovizioso nei confronti di Marquez è di 77 punti, senza quelle tre cadute sarebbero solo 16 i punti di vantaggio a favore del pilota di casa Honda. E con 4 GP ancora da disputare staremmo qui a parlare di un altro mondiale. Ma purtroppo con i “se” e con i “ma” non si va da nessuna parte, specie in un campionato di MotoGP. L’unica nota positiva è il fatto di vedere un binomio Ducati-Dovizioso veramente pronto per lottare per il mondiale del 2019. Marquez & co sono avvisati.

  •   
  •  
  •  
  •