MotoGP, Malesia: Rossi sbaglia e cade, Marquez ringrazia e vince

Pubblicato il autore: rpm86 Segui


Il GP della Malesia è stato vinto da Marc Marquez, alla sua nona vittoria stagionale con la Honda. Il pilota spagnolo è stato determinato sin da subito nel recuperare terreno dalla settima casella, e dopo pochissimi giri Marquez si è ritrovato già alle spalle del leader Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha ha preso la leadership sin dal via, imponendo alla corsa un ritmo forsennato. Solo Marquez è riuscito a tenere il passo gara del pesarese della Yamaha, con un distacco tra i due che è sempre stato tra il 1″ ed il 1″3.

Tuttavia il GP della Malesia è entrato nel vivo nella fase finale, quando Marquez ha aumentato il ritmo per cercare di ricucire il distacco nei confronti di Rossi. Ma a quattro tornate dal termine quando lo spagnolo della Honda aveva recuperato il gap nei confronti del pesarese, quest’ultimo ha perso il posteriore della sua M1, scivolando in curva 1. Rossi ha così vanificato le sue possibilità di poter tornare alla vittoria dopo tanti GP.

Leggi anche:  MotoGP, Rins recupera: in Germania ci sarà

A ringraziare questo regalo da parte del pesarese è stato Marc Marquez, con il pilota di Cervera che è andato a trionfare indisturbato anche qui in Malesia. Con la vittoria ottenuta oggi a Sepang, lo spagnolo ha regalato alla Honda anche il titolo costruttori. Dietro al pilota di casa HRC è giunto in seconda posizione Alex Rins con la Suzuki. Lo spagnolo è stato molto bravo nel passare Zarco nel corso dell’ultimo giro, a dimostrazione che la Suzuki è in continua crescita. Peccato per il compagno di team Andrea Iannone, caduto nelle fasi iniziali della gara.

A completare il podio del GP della Malesia è stato Johann Zarco con la Yamaha del team Tech 3. Il francese come detto in precedenza, ha perso la seconda posizione solo nel corso dell’ultimo giro a favore di Rins. Dietro al francese è arrivato Maverick Vinales, con l’unica Yamaha “factory” a punti. Lo spagnolo ancora una volta non è partito benissimo, salvo poi effettuare una gran rimonta dalla decima posizione sino alla quarta. Dietro a Vinales è giunto Daniel Pedrosa con l’altra Honda HRC.

Leggi anche:  Dove vedere MotoGp Sachsenring 2021, tv, orario, streaming

Bisogna arrivare alla sesta posizione per trovare la prima delle Ducati con Andrea Dovizioso. Il forlivese era sicuramente tra i favoriti del GP di Malesia, ma probabilmente le alte temperature di Sepang hanno mandato in crisi le gomme sulla sua Desmo16. Peggio è andata a Michele Pirro con la seconda Ducati ufficiale, con il pilota italiano scivolato nel corso dei primi giri della corsa.

A completare la top-ten troviamo in ordine un gruppo di Ducati, con Alvaro Bautista settimo al traguardo davanti alle due del team Pramac Miller e Petrucci, ed all’idolo di casa Syahrin con la seconda Yamaha del team Tech 3. Davvero notevole la rimonta del pilota malese dall’ottava fila sino alla decima posizione finale. Undicesimo posto per l’Aprilia di Aleix Espargarò, seguito dal nostro Franco Morbidelli. Completano la zona punti le due Honda del team LCR Bradl e Nakagami, seguiti dalla KTM di Bradley Smith. Appuntamento conclusivo della stagione tra due settimane a Valencia, sul circuito del Ricardo Tormo.

  •   
  •  
  •  
  •