Valentino Rossi allontana il suo ritiro: “Mi sento in forma”

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui

Valentino Rossi
Settimana prossima riprenderà il Motomondiale di MotoGp. Tutti i riflettori sono puntati su Valentino Rossi, alla venticinaquesima stagione in sella ad una moto. The Doctor al momento non ne vuole proprio sapere di appendere il casco al chiodo e lo ha ribadito in un’intervista a Sportweek, fatta insieme al suo nuovo compagno di scuderia Morbidelli. Ecco cosa ha detto Rossi: “Dipenderà dai risultati, ma mi sento in forma e con ancora molto da fare”. Dichiarazioni importanti che fanno capire la carica del pilota marchigiano, pronto a dare tutto come sempre.

Al suo fianco in Petronas ci sarà per la prima volta Franco Morbidelli, grande amico di Rossi. I due sicuramente non si risparmieranno, senza ovviamente condizionare la loro amicizia.

Valentino Rossi e Franco Morbidelli: “Il nostro idolo è Kevin Schwantz”

Stare nella stessa scuderia potrà essere uno stimolo per entrambi i piloti. Valentino Rossi è chiamato a riscattare la deludente stagione, mentre il 23enne italo-brasiliano proverà a raggiungere quel titolo che ha mancato per pochi punti. I due parlano in un’intervista doppia a Sportweek e raccontano aneddoti divertenti sul loro rapporto ma anche ambizioni in vista del motomondiale di MotoGp che debutterà domenica prossima. Se Rossi rimanda la decisione sul ritiro, Morbidelli preannuncia battaglia: “Vale è il primo che vorrò battere“. Magari anche per vendicarsi dello scorso fatto da VR46 in passato. È lo stesso Rossi a raccontarlo: “Gli ho rubato la sua R1 al Mugello, non sembrava molto contento”.

I due piloti sono certamente contenti di poter gareggiare l’uno al fianco dell’altro, ovviamente dandosi filo da torcere. Qui si vede la grinta di Morbidelli che non nasconde le sue aspirazioni, ammettendo di voler arrivare prima del suo Maestro: “Spero io“. “Essere compagni è una grande figata e un importante stimolo“, spiega Valentino Rossi al giornalista che gli chiede com’è essere compagni di squadra. I due piloti sono in sintonia e lo si capisce dalle risposte e da come si divertono in pista. Rossi e Morbidelli hanno anche un idolo in comune e non hanno dubbi:“Kevin Schwantz“.

  •   
  •  
  •  
  •