Capirossi su Valentino Rossi: “E’ tutto strano”

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui

Capirossi
La MotoGp è partita e nelle prime tre gare non sono mancate le sorprese. Quello che fa parlare in questo momento è sicuramente la prestazione di Valentino Rossi in sella alla Yamaha della Petronas. Il nove volte campione del mondo ha mostrato parecchia difficoltà nel girare con la moto, addirittura nell’ultimo Gp in Portogallo è caduto, terminando la gara senza punti. Sicuramente è parecchio frustrante vedere Rossi in difficoltà, con i tifosi che sperano possa tornare il prima possibile al meglio della forma. Ora The Doctor è chiamato al riscatto a Jerez, sperando di assistere alla rinascita del fenomeno italiano. Sono in molti gli addetti ai lavori che hanno commentato le sue prime tre gare, tra cui Loris Capirossi.

Loris Capirossi: “Vale è sempre vicino”

L’avvio difficoltoso di Rossi ha preso alla sprovvista tutti, tra cui Loris Capirossi. L’ex pilota della Ducati e Suzuki, in una intervista per Sky, ha confessato il suo stupore per la prestazione nelle prime tre gare di Valentino. In particolar modo non capisce come non sia venuto ancora a capo del problema: “È strano che il team Petronas non riesca a venire fuori dai problemi, Valentino Rossi specialmente. Franco Morbidelli a Portimao è riuscito a portare a casa un ottimo risultato, vicino al podio“.

L’ex pilota classe 1973 ha inoltre notato come a Vale manchino pochi decimi per poter competere con i principali piloti del mondiale. “Vale è sempre vicino, dai tempi gli mancano un paio di decimi per essere tra i più forti, però abbiamo tanti piloti molto vicini, in Qatar in 9 secondi c’erano 15 piloti. Questo vuol dire che il livello è veramente molto alto, quindi se ti manca qualcosa sei molto dietro“.

Infine Capirossi ha voluto parlare del rientro di Marc Marquez dopo 9 mesi dall’infortunio all’omero. Ecco cosa ha dichiarato: “Forse ancora non è in una forma strepitosa, ma secondo me nelle prossime gare tornerà molto vicino al Marquez che conoscevamo e renderà il campionato molto interessante. Marquez è Marquez, tutti si aspettano sempre tanto da lui. Io mi aspettavo un ritorno sicuramente positivo, ma nelle prove l’ho visto un po’ in difficoltà sulla durata, in gara però ha stupito tutti, perché è riuscito a tenere un passo costante dall’inizio alla fine“.

  •   
  •  
  •  
  •