MotoGP, Rins recupera: in Germania ci sarà

Pubblicato il autore: Enrico Picone Segui

Alex Rins parteciperà al GP di Germania. I medici hanno dato il via libera al pilota della Suzuki, gli ultimi controlli dicono che potrà correre al Sachsenring.

L’incidente che impedì a Rins di giocare in casa

Giovedì 3 giugno, Alex Rins aveva rimediato una fattura al polso cadendo dalla bicicletta sul circuito del Montmeló. Il medico Xavier Mir aveva diagnosticato una “frattura articolare del radio destro con una leggera scomposizione e una forte infiammazione”. Si era cosi reso necessario l’intervento che ha previsto l’installazione di due viti.

Pochi giorni dopo, con il supporto dello staff medico ha potuto iniziare la riabilitazione che gli ha permesso di allenarsi in vista del prossimo appuntamento stagionale. “Proverà a correre –  ha dichiarato il dottore – potrebbe patire del dolore durante le varie sessioni e avere bisogno di un po’ di fisioterapia”

Leggi anche:  MotoGp, Valentino Rossi: "Sarà bello tornare a gareggiare"

L’infortunio gli ha impedito di gareggiare in casa sotto lo sguardo dei propri corregionali catalani. Il GP di Catalogna ha visto infatti il ritorno dei tifosi sugli spalti – entro la soglia del 20% rispetto alla capacità della struttura -. Non un GP qualunque per Alex Rins, che ha dovuto rinunciare a uno degli appuntamenti più importanti della stagione, non soltanto dal punto di vista sportivo.

Il rientro

L’esito positivo dell’ultimo controllo garantisce che Rins potrà rientrare già al GP di Germania di domenica 20 giugno.

Attualmente, il suo rendimento al motomondiale lo vede 15° in classifica, a pari punti con Danilo Petrucci. Anche il pilota italiano della KTM ha accumulato 25 punti nelle prime sette gare della stagione.

Non sarà una gara facile per Alex Rins, consapevole di doversi confrontare con il dolore residuo oltre che con gli avversari. “Mi sento abbastanza bene – ha detto Rins – sento ancora un po’ male quando muovo il polso ma proverò a dare tutto”.

  •   
  •  
  •  
  •