MotoGp, ecco la spiegazione di Valentino Rossi su cosa è cambiato

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Valentino Rossi
Una stagione sicuramente non facile per Valentino Rossi. Il campione di Tavullia è in un momento di difficoltà e sono tanti gli addetti ai lavori che gli consigliano di appendere il casco al chiodo. Il Dottore ora è in vacanza e riflette sul suo futuro, nonostante in questi giorni si parli di un suo possibile approdo alla Ducati. Arrivo che sarebbe favorito anche dall’accordo con il Team VR46 per la stagione 2022. Sul possibile ritorno del numero 46 sulla sella di un bolide Ducati, il pilota Mattia Pasini si è espresso così: “Non so niente, non so niente! Però certo, su di una Ducati andrebbe forte“, ha dichiarato a mowmag. Pasini si aspetta un Dottore più brillante nella seconda parte di stagione: “Mi aspetto un Valentino che torni a lottare nel gruppo di testa, o per lo meno nella top 5“.

Valentino Rossi a Motorsport: “Cambiato totalmente il modo di correre

Valentino Rossi in un’intervista a Motorsport ha spiegato come l’evoluzione della MotoGp negli ultimi cinque anni gli abbia complicato l’ultima parte della sua carriera: “Negli ultimi cinque anni il modo di guidare è cambiato, soprattutto la posizione sulla moto. Ora tutti si sporgono lontano dal pannello ed in avanti, con la testa, le spalle e i gomiti. Dal mio punto di vista è cambiato molto anche il modo in cui affrontiamo le curve e scegliamo le linee, perché con questi mezzi, questi pneumatici e questi freni puoi girare le curve molto più velocemente. Devi guidare in modo differente”.

“Nei cambi di direzione la moto è diventata ‘più pesante’” ha affermato il nove volte campione del mondo. “Quindi serve più potenza. Direi che queste sono le principali differenze che comporta tutta l’aerodinamica. È più difficile fisicamente perché la moto ora è più impegnativa. Le moto sono più veloci adesso, hai l’aerodinamica, puoi frenare più tardi, stringere di più la moto… Non è solo la posizione, ma nel complesso è fisicamente più difficile adesso“.

  •   
  •  
  •  
  •