MotoGp, Luca Marini sul futuro di Valentino Rossi: “Correrà con me…”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Manca poco alla ripresa del Motomondiale e tutti sono con il fiato sospeso per capire quale sarà il futuro di Valentino Rossi. Il nove volte campione del mondo ha intensificato gli allenamenti in vista della ripresa, migliorando una stagione che è tra le peggiori mai corse. Il campione di Tavullia proverà ad avvicinarsi al gruppo di testa con la sua YZR-M1 nella gara di Stiria e rinfoltire il magro bottino di 17 punti in classifica che lo scaraventano al 19° posto. La tappa austriaca sarà quella decisiva per la scoperta del futuro del nostro Dottore.

Si attende una conferenza stampa organizzata da TANAL Entertainment Sport & Media in Arabia Saudita. Sarà l’occasione giusta per conoscere il destino del Dottore, oscillante tra l’addio al Motomondiale e un ultimo anno di carriera in sella alla Ducati del suo team Aramco VR46.

Leggi anche:  Con chi correrà in MotoGp Dovizioso nel 2021-2022?

Luca Marini scherza sul futuro di Valentino Rossi

Chi ha parlato del futuro di Valentino è Luca Marini. Al momento il vicecampione di Moto2 non ha corso una stagione esaltante, ma è sicuro di poter migliorare:  “Ci aspetta una seconda parte di campionato interessante, cercherò di migliorare anche se sarà più difficile perché tutti gli altri piloti e le altre moto continueranno a migliorare“, ha ammesso il fratello di Valentino Rossi. “Devo ancora parlare con Uccio per fare un punto chiaro della situazione. Dovremo fare risultato, non mi accontenterei solo di partecipare. Dobbiamo diventare uno dei top team, sono sicuro che possiamo farlo anche in MotoGP“.

La coppia di fratelli nello stesso team è un sogno che in tanti accarezzano, a cominciare dal principe Al Saud e da milioni di tifosi. Luca Marini prova a scherzarci su: “Correrà con me il prossimo anno… sto scherzando. E’ stato in vacanza, non ci siamo sentiti sempre, ci siamo rilassati, tutto dipende da lui. Fatela a lui questa domanda, già so che giovedì lo massacrerete. Spero faccia quello che lo fa stare meglio, non ha molto da dimostrare, ha già fatto la sua storia. Una MotoGP senza di lui è impensabile, nessuno vorrebbe mai viverla, vediamo. Se sarà nel team insieme a me sarebbe un sogno, ma è lui a dovere prendere la migliore decisione“.

  •   
  •  
  •  
  •