Europei pallanuoto: riepilogo girone D: l’Ungheria prima soffre poi batte la Russia. La Grecia strapazza la Turchia

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

belgrado 2016
EUROPEI PALLANUOTO: UNGHERIA E GRECIA VINCONO E SALGONO AL COMANDO DEL GIRONE
Con la disputa degli incontri dei gironi C (Per il riepilogo clicca qui) e D si chiude definitivamente la seconda giornata di questo Europeo 2016. Nel gruppo D vincono Grecia e Ungheria, rispettivamente contro Turchia e Russia. A questo punto, salvo clamorosi ribaltoni nell’ultima giornata, sarà la Turchia l’avversaria dell’Italia negli ottavi di finale, con Ungheria, Grecia e Russia a giocarsi i primi due posti.

TURCHIA-GRECIA 6-21(1-2; 3-6; 1-6; 1-7)

Tutto facile per la Grecia che “annienta” la Turchia con un perentorio 21-6. Turchia in partita solo nel primo quarto, perso con il punteggio di 2-1. Dal secondo quarto in poi esce fuori la Grecia, che spinta dalle reti di Fountoulis e Gounas vince agevolmente la seconda frazione, andando al cambio campo su un rassicurante 8-4. Dal terzo quarto in poi la Turchia sparisce completamente dalla piscina e la Grecia ne approfitta per dilagare, realizzando la bellezza di 13 gol in appena 16 minuti. Per i turchi le uniche gioie arrivano dai gol di Cagatay e Obzakis, con quest’ultimo che grazie ai 2 sigilli realizzati è risultato il miglior marcatore dei suoi. Per quanto riguarda la Grecia il miglior scorer è stato Gounas autore di ben 6 gol in 19 minuti. Ora gli ellenici nell’ultima giornata se la vedranno con la Russia, un impegno da non sottovalutare.

UNGHERIA-RUSSIA 12-6( 1-4; 3-1; 3-0; 5-1)

Nella gara che si è giocata alle 20 e 15,  è andata in scena la sfida tra Ungheria e Russia, remake della finale olimpica del 2000 che fu vinta dagli ungheresi, all’epoca allenati da Denes Kemeny, con il punteggio di 13-6. Tra i protagonisti di quella sfida c’era Tibor Benedek, vecchia conoscenza della pallanuoto italiana e oggi allenatore proprio della selezione ungherese. Ritornando alla gara di oggi, bisogna dire che l’Ungheria ha avuto più problemi del previsto per battere la Russia. Infatti, l’inizio di gara è stato particolarmente duro per Batori e compagni, dato che i russi hanno chiuso il primo quarto avanti per 4-1, grazie ai gol di Odinntsov, Kholod, Magomaev e Merkulov. Tuttavia, dal secondo quarto l’Ungheria inizia a giocare come dovrebbe e con uno scatto d’orgoglio riesce a reagire e chiudere la seconda frazione sotto di un gol. Dal terzo quarto in poi in nella vasca ci sono solo i magiari, che grazie ad un parziale di 8-1 tra il terzo e il quarto quarto riescono a sbarazzarsi della Russia. Protagonista indiscusso della sfida è stato il magiaro Bartori, autore di 5 gol. Per la Russia, invece, il miglior marcatore è stato il capitano Kholod, autore di cinque centri. A questo punto nell’ultima giornata gli ungheresi dovranno cercare di vincere con ampio margine nella comoda sfida contro al Turchia per tentare di superare la Grecia, impegnata proprio contro la Russia, e ottenere il primo posto. I russi, invece, hanno la possibilità di arrivare secondi nel girone, anche se l’unica soluzione è quella di battere la Grecia, impresa tutt’altro che agevole. Impossibile, invece, la rincorsa al primo posto, dato che gli uomini di Vladimir Karabutov dovrebbero battere la Grecia e sperare in un’ improbabile sconfitta dell’Ungheria contro la “cenerentola” Turchia.

EUROPEI PALLANUOTO: CLASSIFICA GIRONE D

GRECIA 4 (D.R +15)
UNGHERIA 4 (D.R. +6)
RUSSIA 3
TURCHIA 0

PROSSIMO TURNO (15/01/2016)

ORE 9.30: UNGHERIA-TURCHIA
ORE 20.15: RUSSIA-GRECIA

  •   
  •  
  •  
  •