Nuoto-live con Roberto Bresci: Prospettive per il sistema sportivo dilettantistico.

Pubblicato il autore: Monica Giambrone Segui

In una fase così delicata come quella che stiamo vivendo in questi mesi, diventa importante fare chiarezza sui provvedimenti da prendere per evitare che le società e le attività sportive chiudano per sempre, tutto questo emerge dalla chiacchierata live con Roberto Bresci.
Il mondo sportivo sicuramente sta soffrendo molto e si è discusso appunto di come la politica stia affrontando tutto questo. Si è parlato anche di come lo Stato si stia interessando all’emergenza, riconoscendo a quest’ultimo, per la prima volta, l’interesse mostrato nei confronti dello sport, con provvedimenti economici interessanti, tra questi anche il nuoto.


E’ stato chiesto al dott. Bresci quale fosse il metodo più conveniente per riaprire gli impianti e soprattutto quali interventi attivare per garantire al sostenibilità della gestione nel breve termine e quali quelli a lungo termine per offrire stabilità al sistema.
Roberto Bresci ha sottolineato come sia importante agire in modo costruttivo e che siano soprattutto i gestori e non gli altri a proporre agli enti delle soluzioni. Inevitabile inoltre, l’intervento sulle utenze.
Si è anche parlato del compenso ai tecnici, argomento tra l’altro delicatissimo. Bresci evidenzia quanto sia diversa e fondamentale la situazione dei tecnici che lavorano a tempo pieno, per cui per loro l’intervento deve essere assolutamente preso.
Le tematiche affrontate sono state veramente infinite e interessanti e il dott. Bresci sicuramente è stato brillante nella spiegazione e nei vari interventi, facendo chiarezza sulle questioni amministrative che sono fondamentali per la sopravvivenza dello sport.

  •   
  •  
  •  
  •