Nuoto: all’ISL di Budapest Benedetta Pilato vince stabilendo il nuovo record italiano dei 50 rana

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

Tempi da record nella prima giornata delle semifinali del torneo International Swimming League in vasca corta, dove la piccola grande donna Benedetta Pilato (15anni) ha ritoccato ulteriormente il record italiano in 28″86, davanti alla Atkinson (31 anni e primatista mondiale con 28″56) e alla Aoki.
La prova della giovane pugliese è stata impeccabile senza sbavature, grazie alla quale si è messa alle spalle le più dirette avversarie, che si sono dovute inchinare di fronte alla forza di questa sirenetta impareggiabile, che nuota da veterana nonostante la tenera età. Il nuovo primato  vale anche come migliore prestazione mondiale juniores. Benedetta ha ulteriormente ribadito il suo eccellente stato di forma contribuendo alla vittoria nella staffetta 4×100 mista con l’ottimo tempo di 1’03″19. 
Nei 200 rana femminili la Escobedo si impone in 2’16″71, precedendo la Lazor e la Renshaw. La ventisettenne svedese Sarah Sjostrom ottiene due successi, uno nei 50 stile libero in 23″43 e l’altro nei 100 farfalla con il tempo di 55″44. Il risultato più importante dell’ ISL Budapest è stato il nuovo record mondiale della nuotatrice orange Toussaint nei 50 dorso con 25″60, con cui si è messa alle spalle le agguerrite antagoniste,  SakaiKubova. L’olandese, come si direbbe in gergo calcistico, non ha mai fatto toccare palla alle sue sfidanti, controllando la gara dall’inizio alla fine.

Altro record, questa volta asiatico, per la nipponica Ohashi nei 200 misti femminili nuotati in 2’03″93, con cui stravince sulla Pickerman e la Wood.
Nella gara più lunga della giornata come quella dei 400 femminili a stile libero, è stata netta la supremazia della statunitense Leah Smith in 3’58″26 sulla Haughey e la Kapas.

Uomini
Nella sfida maschile tra gli offshore della vasca dei 50 stile libero, vince il francese Manadou in 20″63 davanti al russo Morozov secondo con 20″93. Il sudafricano Le Clos, dalla nuotata potente e rapida, vince in rimonta i 100 farfalla in 49″14.
Nei 200 metri dorso s’impone il giapponese Irie con 1’49″02, che distanzia Rylov e Kolesnikov.
Per quanto riguarda i 200 rana il russo Prigoda trionfa in 2’01″20 sul tedesco Koch. I 200 metri misti, invece, vanno a Scott con il tempo di 1’56″66 con cui tiene dietro Hagino e Vazaios, rispettivamente secondo e terzo.
Nei 50 dorso il brasiliano G.Guido ha la meglio in 22″89, su Diener e Kawamoto.
L’inglese Adam Peaty nei 50 metri rana supera, dopo un finale mozzafiato, con 25″50  Shymanovich ed il fortissimo Kirill Prigoda. Nell’ultima gara della giornata dei 400 stile libero il britannico Dean sconfigge in 3’37″87 il favorito della vigilia Rapsys (crollato nel finale), e Smith.

Team in gara:
Energy Standard (Benedetta Pilato)
London Roar
Tokyo Frog Kings
New York Breakers
Cali Condors
La Current
Iron (Marco Orsi)
Toronto Titans.

Orario semifinali in vasca corta:
1a semifinale ore 12:00
2a semifinale ore 18:00

Dove vedere la diretta:
Sky Sport Arena
Sky Go e Now Tv (live streaming).

  •   
  •  
  •  
  •