Unet Yamamay al tappeto 3 a 0: non basta una super Martinez

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Unet YamamayCade di nuovo, sempre per 3 a 0 la Unet Yamamay, nonostante una strepitosa Martinez che cerca di vendere cara la pelle per lei e compagne davanti alle campionesse in carica dell’Imoco Volley, allenate dal coach Mazzanti, colui che salvo colpi di scena dell’ultima ora dovrebbe diventare il nuovo coach della nazionale di volley femminile. Un 3 a 0 tondo, come quello rimediato la settimana scorsa contro il Bisonte Firenze, con parziali di 25-22; 25-19; 25-15, a dimostrazione di come non ci sia stata quasi partita e di come le farfalle, prive di Valentina Diouf e Vasilantonaki non hanno saputo arginare gli attacchi prorompenti di campionesse indiscusse come la Bricio, migliore in campo, la Tomsia e la De Kruijf, con una Malinov in grande spolvero che ha permesso alle schiacciatrici dell’Imoco di surclassare la difesa del Busto Arsizio, con una Stufi apparsa in difficoltà per quasi tutto l’incontro.

Leggi anche:  Pallavolo: le 20 azzurre ed i 20 azzurri convocati per le Olimpiadi

Bricio scatenata: 20 punti che annientano la Unet Yamamay

Nulla da fare per la Martinez e compagne davanti a una formazione inarrestabile allestita da Davide Mazzanti. Veramente ben messa in capo la strategia del futuro coach della nazionale che riesce a sfruttare al meglio la Malinov come suggeritisce per tre bocche da fuoco inarrestabili come Tomsi, De Kruijf e Bricio. Le schiacciatrici dell’Imoco attaccano senza posa mettendo a segno rispettivamente 18, 10 e 20 punti, punti troppo pesanti per una Unet Yamamay che cerca di risalire la china solo con i punti della Martinez e della Fiorin, rispettivamente a segno con 14 e 9 punti, pochini, ma che lasciano ben sperare per il futuro con i rientri della Diouf e della Vasilantonaki.

È mancata senza dubbio la Diouf, che per quanto possa essere croce e delizia di ogni squadra e di ogni tifoso è senza dubbio una giocatrice carismatica in grado di suonare la carica e tenere unite le compagne, cosa che è un po mancata in questo incontro, che seppur difficile perché era contro una grandissima squadra che giocava tra l’altro tra le mura amiche, avrebbe meritato un epilogo se non diverso almeno un parziale più combattivo, con almeno un set strappato alle campionesse, cosa che purtroppo non c’è stato.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, grandissimo colpo di mercato per Monza

Senza dubbio una nota positiva è stata rappresentata dalla Malinov, scartata all’ultimo secondo come la Diouf da Bonitta a pochi giorni dalla partenza per Rio, per lasciare spazio alla veterano Lo Bianco, sta dimostrando in questo campionato di poter essere la titolare della squadra campione d’Italia e quindi anche della nazionale italiana, convincendo ogni giorno di più il suo coach Davide Mazzanti, che sicuramente punterà molto su di lei, sia con la squadra di Club che con la maglia azzurra ai prossimo europei, che vedranno l’Italia chiamata in causa per cancellare la brutta prestazione olimpica, con un’eliminazione al primo turno che ha lasciato di stucco tutti gli amanti del volley in Italia.

Imoco Volley – Unet Yamamay Busto Arsizio: le formazioni

Imoco Volley Conegliano: 1 Ortolani, 2 Bricio, 4 Malinov, 5 Tomsia, 6 Cella, 7 Folie, 8 Skorupa, 9 Fiori, 10 De Gennaro (L), 11 Danesi, 12 Costagrande, 15 De Kruijf, 18 Barazza. All. Mazzanti, 2° Santarelli.

Leggi anche:  VNL femminile, 12° turno: USA sempre in vetta a punteggio pieno

Unet Yamamay Busto Arsizio: 1 Sartori, 2 Stufi, 3 Signorile, 4 Cialfi, 5 Spirito, 6 Fiorin, 7 Witkowska (L), 8 Martinez, 13 Diouf, 14 Moneta, 15 Berti, 16 Negretti, 17 Pisani. All. Mencarelli, 2° Musso.

  •   
  •  
  •  
  •