Baratro Casalmaggiore: a poche gare dal termine incubo per Guiggi e compagne

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Baratro CasalmaggioreSi tratta di una stagione da incubo per tutti i fans rosa che a 6 giornate dalla fine devono fare i conti con un baratro Casalmaggiore, perché c’è poco, anzi pochissimo da salvare, nonostante il cambio tecnico e nonostante il mercato che la società cremonese continua a fare. Non bastano talenti indiscussi come la Grothues, la Guiggi, la Lo Bianco, la Drews e la Martinez, alla squadra di Lucchi manca proprio la concezione della partita e del campionato, quasi come se ormai non ci sia più nulla da fare se non sperare che la A1 finisca il più presto possibile. 3-1 il risultato finale per Pesaro con parziali 19-25; 25-23; 25-16; 25-21, nonostante il primo set sia stato di buon auspicio per le ospiti, che volevano riscattare la brutta prestazione del turno infrassettimanale.
Delusa la capitana Stevanovic che spiega in una intervista post partita a Rai Sport di come la Pomì non abbia avuto la stessa fiducia nel gioco che hanno avuto le pesaresi, ponendo l’attenzione sull’unità delle avversarie, cosa che manca al Casalmaggiore di quest’anno. Complice anche la brutta giornata della Martinez, apparsa sottotono e demotivata.

Leggi anche:  Mondiali U18 di volley femminile: l’Italia vola ai quarti

Soddisfatta Pesaro che prende la parola con Bertini:

“La partita di oggi rappresentava per noi un importante spartiacque perché dovevamo riscattare Modena e un’altra sconfitta avrebbe rimesso in corsa la stessa Pomì e Il Bisonte. Dopo un avvio titubante ci siamo prontamente riprese perché abbiamo cominciato a rischiare e i risultati si sono visti: un plauso alle ragazze che sono state fantastiche!”. (Intervista riportata dal sito legavolleyfemminile.it).

  •   
  •  
  •  
  •