Mercato Pomì Volley: parte la Pavan

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Mercato Pomì VolleySempre molto attivo il mercato Pomì Volley, sia in entrata che in uscita. Dopo l’acquisto della schiacciatrice olandese Maret Balkestein-Grothues per rivitalizzare un attacco che sembra essere un po’ inceppato c’è la grande novità in uscita, ovvero la cessione di Sarah Pavan, opposto titolare della squadra e pallavolista che non ha sfigurato in questa stagione. Dopo la partenza della cinese Zhang Chunlei con l’acquisto della Grothues il reparto offensivo sembra essere apposto ma a quanto pare la Pavan sognava un’altra destinazione, probabilmente complice anche l’esonero del tecnico della nazionale canadese Abbondanza e la cessione, per fine prestito, della connazionale Megan Cyr, personaggi con cui Sarah aveva un grande feeling e che non sono più a Casalmaggiore. Per colmare la rosa arriva comunque in prova l’opposto americano Annie Drews, che i fans rosa sognano possa vestire la maglia del Casalmaggiore per vederla esprimersi ai massimi livelli al PalaRadi. La schiacciatrice della nazionale statunitense può contare nel suo palmares la vittoria ai giochi Panamericani, nonché una permanenza alla Sab Legnano fino a dicembre 2017, cosa che l’ha resa sicuramente più vicina alla pallavolo italiana, che spesso risulta essere molto ostica per le non europee. La trattativa si è potuta sbloccare grazie al grande lavoro di Cristiano Lucchi con la federazione americana che ha concesso un periodo di prova. Non essendo tesserata non potrà giocare, almeno per ora, nelle partite ufficiali. Si tratterebbe di un ottimo acquisto per il coach Cristiano Lucchi che però avrà una squadra molto rivoluzionata rispetto a quella di inizio stagione. Al posto dell’azatrice Cyr e di Zhang e Pavan avrà la Lo Bianco, la Grothues e forse la Drews, per una rivoluzione che interesserà almeno mezza squadra. La situazione sarà quindi complicata, perché le pallavoliste nuove, anche se molto quotate, avranno bisogno di tempo per amalgamarsi con il resto della squadra e specialmente con l’alzatrice Lo Bianco che ancora non è al 100% e si era appena adattata alle schiacciatrici che sono partite. Quello della palleggiatrice è infatti il ruolo più delicato e può seriamente contribuire, in positivo o in negativo, all’andamento della squadra. Il non poter contare sin dall’Estate sulla palleggiatrice titolare ha infatti gravato moltissimo sull’andamento della squadra di Abbondanza come gravò molto sugli europei per la nazionale. Il ritorno di Lo Bianco con un opposto e una banda nuove costringerà il coach Lucchi a un grande lavoro sotto rete per adattare le due schiacciatrici e la palleggiatrice agli stessi tempi. Certamente la Lo Bianco, la Drews e la Grothues essendo delle ottime professioniste si adatteranno velocemente, e Lucchi potrà contare anche sulla Martinez e la Guerra, che possono dar tempo alle nuove atlete che in questo modo non avranno fin da subito il peso e le aspettative della società sul collo. Quello che serve comunque al Casalmaggiore sono i risultati, che hanno demoralizzato non poco le atlete che hanno incanalato una bruttissima serie di sconfitte. Con l’anno nuovo si spera comunque un cambiamento di tendenza della squadra che al PalaRadi è chiamata a dare soddisfazione ai propri tifosi.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, serataccia per Brescia, ecco cosa è successo
  •   
  •  
  •  
  •