Serie B Volley: la Canottieri Ongina si laurea campione d’inverno da imbattuta

Pubblicato il autore: Volley Canottieri Ongina Segui


La Canottieri Ongina sconfigge 3-0 il Segrate e si laurea campione d’inverno da imbattuta. I piemontesi chiudono la prima parte di campionato con un eloquente 13 su 13 nella casella vittorie.

Contro Segrate, la Canottieri Ongina schiera Parisi in palleggio, Miranda opposto, Binaghi e Nasari in banda, Bonola e Fall al centro e Cerbo libero. La partenza giallonera è ottima, con il regista giallonero subito protagonista tra secondo tocco vincente ed ace, aiutando i monticellesi ad avanzare 4-0. Coach Fortunati ferma il gioco, ma Gamba attacca out in diagonale, mentre Binaghi trova il mani-fuori che vale il 7-1. Bonola blinda a muro, così il tecnico di Segrate ferma nuovamente il gioco sull’8-1. Miranda scalda il braccio da posto due (10-2) , I gialloblù milanesi provano a reagire con l’ace di Teja (12-6), ma i padroni di casa rilanciano immediatamente per il 18-8. Tutto facile per la squadra di Botti, che chiude 25-14 con un attacco dal centro di Bara Fall.

Nel secondo parziale, l’equilibrio dei primi scambi è rotto dal doppio ace consecutivo di Paolo Bonola, che vale il 5-2 e il time out ospite. Il muro di Cariati su Fall riporta sotto Segrate (5-4), ma i contrattacchi di Nasari e Miranda rilanciano la Canottieri Ongina (9-5). Un attacco out di Miranda regala il -2 ai milanesi (10-8), poi il -1 (11-10), mentre l’aggancio arriva a quota 13. Un  diagonale toccato dal muro e sprigionato da Gironi vale il sorpasso di Segrate (13-14), ma l’ace di Binaghi rilancia i monticellesi: 17-15 e time out lombardo. Dopo una ghiotta occasione non concretizzata da Nasari, i milanesi annullano nuovamente il gap (17-17) e si preparano all’arrivo in volata, ma l’ingresso in battuta di Filipponi scombussola i piani, con la complicità di Binaghi in attacco: 22-19. L’ace di Gamba (il migliore dei suoi) rimette tutto in discussione, ma i monticellesi chiudono 25-22 e si portano sul 2-0, ipotecando il primo obiettivo: la qualificazione alla Coppa Italia.

Il terzo set viene aperto dal break piacentino con il turno in battuta di Paolo Bonola (5-2), poi Binaghi aumenta il divario nel punteggio (9-5). Un muro tiene a galla Segrate (10-8), che arriva anche al -1, salvo poi scivolare nuovamente sotto con un tris di errori (13-9). Entrano Filipponi per  Nasari e Pazzoni per Parisi, con Fortunati che ferma il gioco sul 17-12, ma non la striscia sul turno in battuta di Miranda (19-12). L’ace di Tambussi e il contrattacco di Gironi rinviano per il momento la festa giallonera (19-16 e time out), ma è questione di pochi minuti: 25- 21 a firma di Miranda.

CANOTTIERI ONGINA-VOLLEY SEGRATE 1978 3-0 (25-14, 25-22, 25-21)
CANOTTIERI ONGINA: Fall 8, Parisi 2, Nasari 7 Bonola 8, Miranda 12, Binaghi 10, Cerbo (L), Filipponi 1, Pazzoni. N.e.: De Biasi, Cardona, Caci. All.: Botti
VOLLEY SEGRATE 1978: Pedrinelli, Gironi 7, Chiesurin 5, Gamba 11, Teja 4, Cariati 5, Hoffer (L), Resegotti (L), Zonta, Gritti, Tambussi 4. N.e.: Mellano, Mian. All.: Fortunati
ARBITRI: Stefano Marchi e Giada Alessandra Fiori
NOTE: Durata set: 17’, 24’, 22’ per un totale di 1 ora e 3 minuti di gioco
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Volley, 16° Memorial Arkadiusz Gołaś: secondo posto per la Sir Perugia