SuperLega : Trento vince 3-2 contro Modena.

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Ancora una vittoria in trasferta per Trento! La squadra guidata da Angelo Lorenzetti ottiene la sua ottava vittoria consecutiva in trasferta ma soprattutto vince il suo 69° derby dell’A22 contro un’Azimut Modena decimata dagli infortuni.

Come sempre la sfida al PalaPanini è uno spettacolo per tutti i tifosi presenti e per gli appassionati di volley, per capire chi tra le due sarebbe uscita vincitrice dal palazzetto ci sono voluti ben cinque set dove si sono alternate azioni spettacolari a numerosi errori al servizio. Nel ventitreesimo turno di SuperLega entrambe le formazioni guadagnano dei punti importanti in vista dei playoff: da una parte Trento aumenta il vantaggio sulla diretta inseguitrice Verona mentre dall’altra Modena consolida la terza posizione in classifica avvicinandosi a Civitanova.

LA GARA –
La Diatec Trentino parte molto bene nel primo parziale di set con un Filippo Lanza scatenato in attacco, ma ben presto Modena si riporta in parità sull’8-8. Trento riordina il proprio gioco e si riporta in vantaggio grazie a due ace di Kozamernik, da qui in avanti sembra un dominio della Diatec ma i dolomitici commettono numerosi errori e permettono all’Azimut Modena di rientrare in gara e di portarsi a casa ai vantaggi il primo set per 28-26.
Nel secondo parziale Trento rientra in campo convinta delle proprie potenzialità e della propria forma fisica e riparte in vantaggio con Kovacevic. Modena però non molla e si riporta sotto, il set va avanti punto a punto e sembra una fotocopia di quello precedente. Sul 21-21 Simone Giannelli decide di cambiare qualcosa nel gioco di Trento ed inizia ad usare più spesso i centrali, con Eder che attacca ben 7 palloni vincenti e nonostante gli errori da parte della squadra di Lorenzetti Modena non riesce a ripetersi e perde il secondo set per 26-28.
Il terzo set vede entrare in campo una Modena più incisiva e determinata, grazie anche alla staffetta dei due opposti under23 Pinali e Argenta. Trento fatica ad andare giù in attacco, soprattutto con il capitano Lanza, ma nonostante ciò limita il proprio numero di errori  e riesce a recuperare lo svantaggio riportandosi sul 17 pari. Da qui in avanti non sbaglia nulla e grazie ad un muro finale di Giannelli su Swan Ngapeth la situazione si ribalta e vede Trento condurre il match per 2-1.
Nel quarto parziale si vede finalmente una reazione da parte dei padroni di casa. Holt e Argenta sono i due punti di riferimento di Bruno, fino a quando Sotytchev non decide di buttare dentro Earvin Ngapeth al posto del fratello Swan.  Sul 12 pari Ngapeth mette a segno ben due ace e con i suoi attacchi permette agli emiliani di portarsi sul 19-14, da qui in avanti c’è solo Modena che chiude il set per 25-17 e porta entrambe le squadre al tie-break.
Il quinto ed ultimo set sembra molto equilibrato fino al 6 pari, poi un ace di Kovacevic al cambio campo capovolge la situazione. Sull’8-12 per Trento, Stoytchev chiama un tempo e al rientro in campo Modena prova a reagire.  La squadra emiliana si riporta sotto di due punti e sembra che il set sia destinato ad andare ai vantaggi quando uno strepitoso Holt mura Lanza e porta sul 13-14 i propri compagni di squadra. È proprio l’americano a sabagliare la battuta decisiva che consegna il match point e la gara alla Diatec Trentino che vince per 15-13 il derby dell’A22.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, risultati recuperi di ieri: Busto torna a sorridere