Play off Superlega volley: Lube e Azimut in semifinale. Risultati, cronaca e tabellini di gara 2 dei quarti di finale

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Non è andata secondo copione gara 2 dei quarti di finale del Play off scudetto della Superlega di volley maschile. Escono, infatti, due sorprese dai match di Ravenna e Verona dove i padroni di casa hanno la meglio sulle più quotata Perugia (vincitrice con 3 turni di anticipo della regular season) e Trento, quarta forza del torneo, costringendole così ad un faticoso e pericoloso match di bella da disputarsi nel prossimo fine settimana. Tutti e due i match si sono chiusi al tie-break. Tutto secondo copione invece per i Campioni d’Italia della Lube Civitanova e per la Azimut Modena che espugnano rispettivamente i taraflex di Piacenza e Milano guadagnandosi così il diritto all’accesso alla semifinale che le vedrà di fronte, al meglio dei cinque set, da mercoledì 28 marzo. Di seguito i risultati e i tabellini di tutti i match.

Play off Superlega, la cronaca dei match

RAVENNA-PERUGIA Sarà gara 3 a decidere chi tra Bunge Ravenna e Sir Safety Conad Perugia accederà alla Semifinale Scudetto. Questo il verdetto della serata del Pala De Andrè con i padroni di casa di coach Soli che piazzano il colpo grosso di questa post season sconfiggendo 3-2 la formazione di Lorenzo Bernardi e facendo esplodere il folto pubblico presente sugli spalti.
Gara dalle mille emozioni stasera con Perugia avanti di un set, Ravenna che capovolge tutto con secondo e terzo parziale vinti in volata. Nel quarto gli ospiti volano a +6, ma la Bunge non molla, rimette tutto al verdetto dei vantaggi con la Sir che la spunta 29-31. Il tie break è un punto a punto estenuante fino all’11 pari. Poi Buchegger piazza la zampata giusta e l’errore di Atanasijevic (dopo video check) chiude le ostilità. È Buchegger il meritato Mvp del match. L’opposto austriaco chiude con una prestazione a cinque stelle con 33 punti a referto e come costante spina nel fianco della seconda linea perugina. Ravenna in generale gioca meglio e con più ritmo in fase break, Perugia non trova invece continuità dai nove metri ed in attacco. Appuntamento dunque a domenica 25 al PalaEvangelisti. In palio il pass per la Semifinale.

VERONA-TRENTOUltima chiamata per la Calzedonia, che davanti al suo pubblico caloroso, festante e incessante nel tifo, quasi 3800 persone, non fallisce nell’impresa di riaprire i giochi e rimandare a gara 3 il risultato dei Quarti di finale Play Off Scudetto UnipolSai. Una gara intensa, fatta di continui ribaltamenti di punteggio e di fronte, con le due squadre combattive e intenzionate a non lasciare nulla agli avversari. I due elementi fondamentali del match sono stati il muro per Verona (15 contro 2) e la battuta per Trento (10 ace contro 1). Nel primo set Trento prende il largo, ma Stern pareggia i conti e infine Jaeschke firma la pennellata che mette il parziale nelle mani dei padroni di casa (25-23). Diatec non demorde e si porta avanti nel computo dei set: nel secondo Carbonera spacca l’equilibrio con la battuta (21-25), mentre il terzo è più combattuto e deciso da qualche imprecisione di Verona (23-25). Calzedonia, però, risponde presente all’ultima occasione per allungare la partita: dopo un set condotto in vantaggio, il finale si fa incerto con un muro di Carbonera (23-23), ma è tie break (26-24). Nel quinto parziale Verona scende in campo decisa a vincere e si porta fin da subito al comando: un brivido nel rush finale, con un ace di Kozamernik che stabilisce l’equilibrio, ma è Stern a consegnare a Calzedonia la vittoria e rimandare ogni decisione sulla squadra che disputerà le semifinali a gara 3.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, oggi inizia la bolla a Novara

PIACENZA-CIVITANOVA I tentativi della Wixo LPR di portare i Campioni d’Italia a Gara 3 dei Quarti Play Off Scudetto UnipolSai sfumano sul 13-15 del tie break di Gara 2.
Quella che scende in campo al PalaBanca è una Piacenza ben diversa da quella vista in Gara 1: Fei e compagni calcano il rettangolo di gioco con i paraocchi senza lasciare spazio ai cucinieri: il primo set, chiuso 25-16, è dominato da Yosifov, Clévenot e Fei che chiuderanno, rispettivamente, con il 75%, 71% e 67% in attacco. La battuta pungente degli uomini di coach Giuliani deve però lasciare il passo a Sokolov, Juantorena e Kovar nella seconda frazione. Civitanova chiude la porta in faccia ai padroni di casa nel secondo e terzo parziale: Fei e compagni possono poco di fronte ad un attacco all’81% e ad una battuta che crea complicazioni nella seconda linea della Wixo LPR. Un Christenson (MVP a fine match) minuzioso e preciso, veste i panni del cecchino e non lascia scampo ai padroni di casa che nel secondo e terzo set lasciano il campo con un risultato fotocopia: 11-25. Piacenza però non si fa intimidire e si chiude a riccio combattendo a denti stretti le battute di Stankovic e Christenson nel quarto parziale: con un set giocato in prevalenza sul punto a punto, la Lube tenta la fuga sul 18-20, Piacenza questa volta non lo permette. Il turno in battuta di Marshall rivoluziona l’andamento della gara: l’italo cubano serve a regola d’arte permettendo a Clévenot e ad Alletti di mettere pressione ai cucinieri e di trascinarli al tie break (25-22). Ultima frazione accesissima fin dai primi scambi: i Campioni d’Italia partono forte (2-5) anche grazie agli ace di Sokolov (5-11); Yosifov e Clévenot si rimboccano le maniche facendo esplodere in un boato il PalaBanca sul 10-12, gli errori in battuta di Christenson e in attacco di Juantorena (13-14) non sono però sufficienti per concedere la vittoria alla Wixo LPR: Yosifov in battuta forza troppo e manda in rete sul 13-15. Ora Piacenza, eliminata dai Play Off Scudetto, incontrerà la Gi Group Monza nei Quarti Play Off Challenge; Civitanova, contrariamente, con la vittoria al tie break strappa il biglietto per le Semifinali Play Off Scudetto UnipolSai: l’avversaria da battere sarà l’Azimut Modena vincente 3-1 in casa di Milano.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, vittoria sofferta di Conegliano su Chieri, oggi si recuperano due partite

MILANO-MODENA Bastano 4 set questa volta tra Revivre Milano e Azimut Modena per decidere la vincitrice di Gara 2 dei Quarti di Finale dei Play Off Scudetto UnipolSai. I gialloblù di Radostin Stoytchev espugnano il PalaYamamay e chiudono la Serie volando in Semifinale dove ad attenderla c’è la Cucine Lube Civitanova (vincente per 2-3 a Piacenza). Ha messo tanto cuore la Revivre per tentare di allungare la serie con i canarini, partendo alla grandissima nel primo set vinto ai vantaggi ma sempre condotto dall’inizio. La partenza ottima nel secondo set sembrava il preludio alla fotocopia del primo set, ma in questo caso Modena innalza il ritmo di gioco sorpassando Milano a centro set e andando a vincere il parziale. Terzo set senza storia, nel quarto la Revivre tenta l’impresa ma la voglia di vincere di Modena, con un ritrovato Sabbi ed uno scatenato Holt (MVP, con 12 punti il 70% in attacco e 5 ace), prevale sull’energia dei padroni di casa che devono cedere l’onore delle armi. 22 punti per Earving Ngapeth (58% in attacco 2 muri e 2 aces), 12 per il rientrante Sabbi. Per Milano 18 punti di un ottimo Cebulj (63% in attacco e 1 muro), ed 11 per Averill (10 su 10 in attacco ed 1 muro). Serata difficile per Nimir Abdel-Aziz con 10 punti ed il 26% in attacco.

Play off Superlega, i risultati

  • Bunge Ravenna-Sir Safety Conad Perugia 3-2 (20-25, 25-23, 27-25, 29-31, 15-12)
  • Calzedonia Verona-Diatec Trentino 3-2 (25-23, 21-25, 23-25, 26-24, 15-13)
  • Wixo LPR Piacenza-Cucine Lube Civitanova 2-3 (25-16, 11-25, 11-25, 25-22, 13-15)
  • Revivre Milano-Azimut Modena- 1-3 (27-25, 21-25, 19-25, 19-25)

Play off Superlega, i tabellini

Calzedonia Verona – Diatec Trentino 3-2 (25-23, 21-25, 23-25, 26-24, 15-13)Calzedonia Verona: Spirito 2, Jaeschke 17, Pajenk 8, Stern 23, Maar 16, Mengozzi 0, Frigo (L), Pesaresi (L), Birarelli 3, Marretta 1. N.E. Grozdanov, Manavinezhad, Paolucci, Magalini. All. Grbic. Diatec Trentino: Giannelli 3, Kovacevic 16, Kozamernik 13, Vettori 4, Lanza 16, Carbonera 7, Chiappa (L), De Pandis (L), Hoag 0, Teppan 11, Zingel 0. N.E. Partenio, Cavuto. All. Lorenzetti. ARBITRI: Cesare, Puecher. NOTE – durata set: 30′, 29′, 32′, 33′, 21′; tot: 145′.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, Novara perfetta con Kazan, le russe dominate

Revivre Milano – Azimut Modena 1-3 (27-25, 21-25, 19-25, 19-25)Revivre Milano: Sbertoli 0, Klinkenberg 3, Averill 11, Abdel-Aziz 10, Cebulj 18, Piano 6, Piccinelli (L), Fanuli (L), Galassi 7, Tondo 0, Schott 0, Perez Rivera 1. N.E. Preti. All. Giani. Azimut Modena: Mossa De Rezende 6, Ngapeth E. 22, Bossi 3, Argenta 5, Urnaut 10, Holt 12, Rossini (L), Sabbi 12, Tosi (L), Ngapeth S. 0, Mazzone 3, Pinali 0. N.E. Van Garderen, Penchev. All. Stoytchev. ARBITRI: Goitre Mauro Carlo, Pasquali. NOTE – durata set: 31′, 28′, 25′, 26′; tot: 110′.

Wixo LPR Piacenza – Cucine Lube Civitanova 2-3 (25-16, 11-25, 11-25, 25-22, 13-15)Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 2, Clevenot 16, Yosifov 10, Fei 7, Marshall 14, Alletti 7, Kody 1, Giuliani (L), Manià (L), Parodi 1, Di Martino 1, Hershko 0, Cottarelli 0. N.E. All. Giuliani. Cucine Lube Civitanova: Christenson 7, Juantorena 22, Stankovic 7, Sokolov 30, Kovar 9, Candellaro 4, Cester 0, Grebennikov (L), Marchisio 0. N.E. Zhukouski, Casadei, Milan, Sander. All. Medei. ARBITRI: Saltalippi, Simbari. NOTE – durata set: 21′, 22′, 20′, 27′, 19′; tot: 109′.

Bunge Ravenna – Sir Safety Conad Perugia 3-2 (20-25, 25-23, 27-25, 29-31, 15-12)Bunge Ravenna: Orduna 3, Poglajen 12, Diamantini 8, Buchegger 33, Raffaelli 15, Georgiev 6, Marchini 0, Goi (L), Gutierrez 1, Pistolesi 0, Vitelli 0. N.E. Marechal. All. Soli. Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 1, Zaytsev 15, Podrascanin 9, Atanasijevic 18, Berger 17, Anzani 7, Cesarini (L), Shaw 0, Colaci (L), Della Lunga 0. N.E. Andric, Siirila, Ricci, Russell. All. Bernardi. ARBITRI: La Micela Sandro, Lot. NOTE – durata set: 25′, 30′, 36′, 41′, 18′; tot: 150′.

Play off Superlega, il prossimo turno

  • Sir Safety Conad Perugia-Bunge Ravenna- 25/03/2018 Ore: 18.00
  • Diatec Trentino-Calzedonia Verona- 24/03/2018 ore 18:00
  •   
  •  
  •  
  •