Volley femminile, la grande stagione dell’Imoco Volley Conegliano

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Si e’ appena chiusa la stagione per le ragazze dell’Imoco Volley Conegliano che certamente possono ritenersi molto soddisfatte per quanto fatto vedere in campo quest’anno. Scudetto in Italia e terzo posto in Champions League sono i risultati ottenuti al termine di una grande stagione. Non si e’ arrivati in finale di Champions, questo e’ vero, ma se si considera che le pantere hanno sfiorato questo traguardo perdendo in semifinale di un soffio al tie-break, dopo essere state sotto due set a zero, contro le turche del Vakifbank Istanbul guidate da Giovanni Guidetti , vincitrici finali della competizione, fa capire come la strada verso la conquista del trofeo europeo sia quella giusta. Se ne parlerà il prossimo anno? Presto per dirlo, certamente la dirigenza partira’ dalla convinzione di poter ridurre il gap con la squadra turca vincitrice di quattro Champions League negli ultimi sei anni.
Ci si consola comunque con il terzo posto raggiunto dopo la bella vittoria domenica per 3-0 contro il Galatasaray Istanbul e soprattutto ripensando a cosa e’ successo in Italia con la vittoria al PalaVerde nella finale scudetto contro Novara.
Il secondo tricolore nella storia delle pantere dell’Imoco Volley Conegliano che ha meritatamente premiato la squadra che ha saputo essere leader per la quasi totalità della regular season. Un percorso brillante durante l’anno che pero’ era stato minato dalle sconfitte registrate contro Novara in alcune sfide decisive della stagione. La SuperCoppa Italiana e soprattutto la Coppa Italia perse entrambe contro le piemontesi rischiavano di diventare un fantasma difficile da scrollarsi addosso. Così come facile era cadere nei malumori dopo la serie sfortunatissima di infortuni arrivati proprio nella fase decisiva della stagione. Ecco perché possiamo dire che lo scudetto di Conegliano e’ stato vinto più con la mente che con le giocate in campo. Con l’inizio dei playoff la squadra sembra essere rinata dopo il clamoroso scivolone occorso all’ultima giornata, sconfitta in trasferta a Pesaro, che era costata il primato in regular season. Ai playoff le pantere si presentavano addirittura come terze in classifica dopo un campionato dominato quasi per intero, crollare psicologicamente poteva essere un rischio concreto, invece da quel momento le pantere sono tornate letteralmente a graffiare, un quarto playoff scudetto passato brillantemente contro Modena, e poi la serie capolavoro contro Scandicci, un 3-0 netto che aveva tolto i sogni di gloria alle toscane e convinto sempre di più le ragazze di Santarelli che Conegliano era tornata decisamente la squadra da battere.
La finale contro Novara l’epilogo in Italia, le paure di gara 1 in Piemonte di soccombere ancora sembravano prendere il sopravvento, ma poi con la vittoria in gara 2 al Palaverde la strada verso il secondo scudetto si e’ spianata , gara 3 e gara 4 hanno visto una grandissima Conegliano andare a prendersi il tricolore.
L’avventura nella Final Four di Champions l’ultimissimo capitolo, un terzo posto prestigioso che certamente dara’ quella spinta a tutto l’ambiente per poter provare l’anno prossimo a salire anche in Europa sul gradino più alto, la strada e’ quella giusta, il divario dai top club europei e’ certamente colmabile.

  •   
  •  
  •  
  •