Volley Serie B maschile: Macerata sconfitta da Lamezia in gara 1 dei playoff

Pubblicato il autore: Corrado Bellagamba Segui

La Conad Lamezia vince per 3-1 gara 1 di semifinale play-off. A Macerata dunque alla Medea servirà sabato una vittoria in gara 2 per rimanere in corsa.
Pronti-via e Macerata parte subito forte, 3 muri di Michael Molinari, un out di Turano e un errore di rotazione di Lamezia mettono il primo set subito sullo 0-5. Macerata su porta sul +6 ma sul 10-16 l’inerzia del set cambia radicalmente: Bruno riconquista il servizio, poi un muro vincente di Alborghetti, un mani out trovato da Del Campo e un ace dello stesso Bruno costringono Pasquali a chiamare time-out. 14-16, vantaggio maceratese che comunque tiene fino al 17-19, quando inizia la partita di Spescha: con 2 attacchi vincenti del suo opposto e con un muro di Turano, Lamezia sorpassa sul 20-19. Sul 22-20, durante l’azione, Miscio si scontra con un compagno e prende un colpo alla testa, rimanendo stordito a terra senza che la coppia arbitrale fermi il gioco; i lametini (che non si erano accorti dell’accaduto) mettono a terra il punto del 23-20. Con un ace di Alfieri e un attacco di Spescha Lamezia si aggiudica il primo set 25-20.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni a Cisterna per ripartire

Macerata con Troiani in regia dal secondo set. Si inizia punto a punto ma sul 9-9 Lamezia prende il largo: doppia di Casoli, muro vincente di Turano, errore in alzata di Macerata e pipe di Del Campo per il 13-9. La Medea si tiene in scia fino al 14-12 poi ancora un break della Conad di 4 punti consecutivi per una doppia di Troiani, un fallo di seconda linea di Di Meo (che si prende anche il rosso per un gesto di stizza) e un errore in ricezione di Macerata. È 19-14 ma 3 errori consecutivi in attacco dei padroni di casa riducono il divario; quando Lamezia riconquista il servizio però non ha grossi patemi a portarsi a casa il secondo set 25-21.

La Medea non ci sta e parte forte nel terzo set con Di Meo e Bussolari che timbrano lo 0-3 iniziale che costringe i locali a chiamare subito time-out. Il parziale si rimette in equilibrio e 3 errori consecutivi di Macerata portano il risultato sul 16-13. La Medea rimane tiene il passo ma Spescha porta il parziale sul 21-17. Sembra fatta per i padroni di casa ma gli attacchi di Casoli e Scuffia, con un ace di Bussolari, tengono in corsa gli ospiti. 2 aces dell’opposto maceratese cambiano le carte in tavola, si va ai vantaggi dove con 2 muri out Macerata rimette tutto in discussione.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, ecco i recuperi che si giocheranno in questo week end

Il 24-26 sovverte il quadro psicologico del match, Macerata sull’8-7 mette 5 punti consecutivi ma sull’8-12 non riesce a sfruttare il momento favorevole. Lamezia ritrova subito la parità. La Medea non riesce mai a sfruttare il cambio palla, un errore in attacco di Casoli, un pallonetto di Bruno e un muro di Turano portano il punteggio sul 15-13. Altro break di 3 punti sul 18-16 e gara 1 prende la via di Lamezia. Sul 24-18 Di Meo annulla la prima palla match, ma è Garofalo a mettere il punto decisivo.

  •   
  •  
  •  
  •