Italia Volley: le azzurre di Mazzanti superano le campionesse olimpiche

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui
NANJING, CHINA - AUGUST 06: #5 Ofelia Malinov, #6 Moncia De Gennaro, #7 Raphaela Folie, #9 Caterina Bosetti and team mates of Italy celebrate a point during the final match between Brazil and Italy during 2017 Nanjing FIVB World Grand Prix Finals on August 6, 2017 in Nanjing, China. (Photo by Zhong Zhi/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Giornata storica per l’Italia Volley e per Davide Mazzanti che con le sue ragazze supera la nazionale cinese, medaglia d’oro olimpica a Rio, per 3 a 1 con parziali 18-25, 14-25, 25-16, 18-25. I presenti all’incontro hanno potuto assistere a un vero e proprio spettacolo sportivo che porta Paola Egonu e compagne al 4° successo nella Volley Nations League. Il successo contro una squadra fortissima come la Cina ha dato una grandissima fiducia in se stessa alle azzurre che sono state bravissime a limitare la campionessa Zhu, considerata la numero 1 mondiale nel mondo della pallavolo. La vittoria ottenuta riapre il discorso relativo alla qualificazione per le Final Six di Nanchino. Resta comunque il rammarico per i passi falsi compiuti con Giappone e Polonia, che hanno complicato il cammino azzurro in preparazione ai mondiali nipponici.

Italia Volley: tutto si decide nel primo set

Il primo set è stato condotto con grande carattere dall’Italia che ha tenuto testa alle più quotate avversarie senza subirne il fortissimo carisma. 26 minuti di vera battaglia dove Egonu e Sylla hanno saputo ben guidare l’attacco mettendo a dura prova la difesa asiatica e staccando una forte ipoteca per la vittoria del match. Il secondo set è infatti stato più semplice per le azzurre che con grandissima grinta hanno messo in ginocchio le campionesse olimpiche. 25 a 14 il risultato del set dove si è capito che la serata delle azzurre poteva diventare uno storico trionfo. Abbassando un po’ la guardia le cinesi si aggiudicano il terzo set, raccendendo un po’ il match anche se l’Italia continuava a essere in vantaggio. Bella la reazione d’orgoglio delle asiatiche che con i colpi di Fangxu Yang riaprono il match senza però mettere troppa paura alle azzurre che rimangono concentrate per difendere il risultato di 2 a 1. Nel quarto set Mazzanti punta su Egonu e Sylla che ben ripagano la fiducia del coach mettendo in ginocchio le campionesse cinesi che non riescono a bloccare le veloci giocate e le micidiali schiacciate delle italiane che possono chiudere per 25 a 18 regalando all’Italia del Volley una splendida vittoria che sarà senza dubbio ricordata nel tempo.

Italia Volley: martedì azzurre in Olanda

Da martedì le azzurre saranno in scena in Olanda dove dovranno affrontare la Serbia, l’Olanda e la Repubblica Dominicana, tre delle formazioni più temibili al mondo con cui l’Italia ha sempre sofferto. Specialmente Olanda e Serbia hanno rappresentato uno scoglio durissimo per le pallavoliste italiane che però quest’anno sembrano avere una marcia in più e possono far ben sperare per il mondiale che, si spera, dovrebbe vedere finalmente Egonu e Sylla protagoniste, perché finalmente, grazie al campionato appena trascorso, la Egonu può contare su una grossa maturità acquisita grazie all’apporto della campionessa Francesca Piccinini, compagna di squadra, e alla possibilità di disputare incontri internazionali ad altissimo livello grazie alla militanza nella Igor Novara, società vincitrice della Coppa Italia e finalista della Seria A1 contro le pantere dell’Imoco. La maturazione dell’Egonu, della Orro e della Malinov, grazie alla militanza in club molto più importanti rispetto a Club Italia, dove sono state protagoniste, potrebbe essere l’arma vincente per il coach Mazzanti.

  •   
  •  
  •  
  •