Nazionale volley femminile, alto il morale dopo la vittoria con la Turchia

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


E’ alto il morale delle azzurre dopo la bella vittoria ottenuta contro la Turchia per 3-1 (25-19, 25-19, 29-31, 25-23) nella Rabobank Super Series Volleyball, importanti segnali di crescita per le ragazze di coach Mazzanti che stanno approfittando di questo torneo per mettere in campo gli insegnamenti e le tattiche apprese in queste settimane d’allenamento.
Vediamo le dichiarazioni apparse sul sito della Federazione di alcune delle protagoniste, partendo da Cristina Chirichella: ” Siamo felici di aver ottenuto questa vittoria, ma soprattutto dei progressi mostrati. Dopo un lungo periodo di lavoro dal punto di vista fisico non e’ mai facile essere brillanti in campo. Per trovare il giusto feeling, pero’, e’ indispensabile confrontarsi con delle squadre di livello. Più che alla vittoria del torneo puntiamo a costruire le giuste basi che ci serviranno per proseguire al meglio della stagione. Si sono viste cose belle, mentre altre sono andate meno bene. Sappiamo su cosa lavorare e che c’e’ ancora tanta strada da fare. ”

Ofelia Malinov: ” C’e’ molta soddisfazione per il successo, la Turchia come ha dimostrato nella Volleyball Nations League e’ un avversario molto ostico. Nel corso del match ci sono stati diversi alti e bassi, ma a questo punto della stagione e’ del tutto normale: i carichi di lavoro si fanno sentire parecchio. Nelle prossime partite dovremo cercare di migliorare nelle cose che non hanno funzionato, questo torneo e’ un ottimo test per capire come sta procedendo la nostra crescita. ”

Lucia Bosetti : ” Oggi abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti dal punto di vista del gioco e anche nelle prossime partite vogliamo crescere, perché l’obiettivo principale e’ aggiungere qualcosa in ogni gara. C’e’ ancora tanto margine di crescita, per esempio possiamo limitare il numero di errori: oggi ne abbiamo commessi tanti e nel terzo set c’e’ costato caro. “

  •   
  •  
  •  
  •