Volley femminile A1, calendario 2018/19, inizio in salita per Novara

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Ufficializzato nella giornata di giovedì 2 Agosto il calendario della serie A1, analizzando il percorso che attende Novara di tutto si può parlare tranne che di un inizio di campionato semplice. Se si butta un occhio infatti alle prime quattro giornate, spiccano le due impegnative trasferte contro Scandicci e Conegliano, pretendenti allo scudetto,  alla seconda e quarta giornata. L’esordio sara’ con la neopromossa Brescia mentre le due trasferte alle quali accennavamo saranno intervallate dal match casalingo contro Bergamo. Chi ben comincia e’ a meta’ dell’opera recita un proverbio popolare, certamente non sbagliare queste prime quattro giornate sara’ fondamentale per le ragazze di Barbolini se vorranno riuscire nell’opera di mettere il treno sui binari giusti.
Il turno di riposo coincidera’ con la nona giornata, mentre l’ultima giornata di campionato sara’ il 31 Marzo e vedrà impegnate Piccinini e compagne nella trasferta di Casalmaggiore. 
Ecco le dichiarazioni del d.g. Enrico Marchioni apparse sul sito della societa’ : ” Giocheremo subito dei big match tanto affascinanti quanto tosti, una situazione che di solito tocca alle neopromosse-scherza il d.g.-ma va detto che poi i discorsi sul calendario sono sempre molto relativi. Prima o dopo si affrontano tutte le avversarie, questa e’ l’unica certezza. All’inizio tutte le “big” saranno alle prese con qualche difficolta’ in più data dal tardivo rientro delle atlete impegnate ai Mondiali. Dispiace un po’ per i nostri tifosi trovarci a giocare in trasferta il 23 e 26 Dicembre e il 6 Gennaio , in occasioni che di solito danno la possibilità a tante famiglie di venire al palazzetto. Siamo certi invece che la risposta sara’ eccezionale il 29 Dicembre, per il big match con Casalmaggiore che chiuderà il nostro 2018 sportivo. A voler vedere gli aspetti positivi del calendario, possiamo dire che a ogni trasferta del girone di Champions League corrispondera’ una sfida casalinga, fattore che potrebbe rappresentare un ostacolo in meno nel nostro cammino europeo, almeno nella prima fase”.

Leggi anche:  Olimpiadi pallavolo femminile, grande Italia all'esordio
  •   
  •  
  •  
  •