Superlega Pallavolo, le partite della prima giornata di campionato (13-14 ottobre)

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Archiviato il campionato mondiale giocato in Italia è pronta ad inziare la stagione di Superlega italiana di pallavolo. Si parte sabato 13 ottobre con la partita del PalaDeAndrè tra Ravenna e Milano, in diretta tv su RaiSport dalle 18.00. Domenica 14 tutte le altre squadre scenderanno in campo. I Campioni d’Italia di Perugia ospiteranno Latina al PalaBarton, il nuovo nome del PalaEvangelisti derivato dall’accordo di sponsorizzazione con il gruppo Barton. Civitanova sarà attesa dalla sfida in casa di Padova, mentre al PalaPanini Modena ospiterà la matricola Sora. Trento giocherà in casa contro la neopromossa Siena. Sfida tra possibili outsider alla Candy Arena tra Monza e Verona, mentre Vibo Valentia se la vedrà con Castellana Grotte. Ecco di seguito il programma completo della prima giornata di Superlega 2018-19.

SABATO 13 OTTOBRE
18.00 Consar Ravenna – Revivre Axopower Milano (diretta tv su RaiSport)

DOMENICA 14 OTTOBRE
17.45 Itas Trentino – Emma Villas Siena (diretta tv su RaiSport)
18.00 Sir Safety Conad Perugia – Top Volley Latina
18.00 Azimut Leo Shoes Modena – Globo Banca Popolare Sora
18.00 Kioene Padova – Cucine Lube Civitanova
18.00 Vero Volley Monza – Calzedonia Verona
18.00 Tonno Callipo Vibo Valentia – BCC Castellana Grotte

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto

SUPERLEGA PALLAVOLO, LA LOTTA PER IL TITOLO – La Supercoppa 2018 conclusasi con la vittoria di Modena su Trento, e la sconfitta di Perugia e Civitanova, ha detto che la lotta per lo scudetto quest’anno sarà veramente agguerrita. La Sir Safety Conad Perugia reduce dalla vittoria della stagione scorsa in Superlega, Coppa Italia e Supercoppa resta probabilmente la squadra da battere. La squadra umbra è stata molto rinnovata rispetto all’annata passata. Dopo la cessione di Zaytsev ai modenesi Perugia ha risposto con l’acquisto faraonico di Wilfredo Leon, ribattezzato da più parti il CR7 della pallavolo. Leon, cubano naturalizzato polacco, di ruolo schiacciatore, è uno dei giocatori più forti al mondo, capace di vincere tutto in Russia con la maglia dello Zenit. Oltre al funambolo Leon, la Sir può contare sui confermati Atanasijevic, De Cecco e Podrascanin, con gli innesti di gente come Hoogendorn e Lanza pronti a fare la loro parte.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto

Tra le rivali più agguerrite resta la Cucine Lube Civitanova e la sua colonia di cubani, formata dai neoacquisti Robertlandy Simon, formidabile sia da centrale che da opposto, e Yoandy Leal, schiacciatore naturalizzato brasiliano, entrambi prelevati dal campionato brasiliano. Il roster comprende l’ex palleggiatore modenese Bruninho, il confermato Juantorena e l’altro schiacciatore Tsvetan Sokolov, momentaneamente ai box per infortunio. Anche l’Azimut Leo Shoes Modena è tra le papabili al titolo, dopo l’acquisto del nostro “Zar” Ivan Zaytsev e l’ingaggio in panchina del “maestro” Julio Velasco. Ai due si aggiunge il palleggiatore americano Micah Christenson, l’anno scorso alla Lube e mvp nella finale di Supercoppa, e i due azzurri Anzani (ex Perugia) e Mazzone. Chiude il quartetto delle pretendenti al titolo l’Itas Trentino con il roster ampiamente rinnovato con l’arrivo del centrale serbo Lisinac, del martello Russell (dalla Sir), del libero Grebennikov e del centrale Candellaro (provenienti dalla Lube). Tra le fila di Trento troviamo anche il confermatissimo palleggiatore della nazionale azzurra Simone Giannelli e un’altro nazionale, Gabriele Nelli, tornato dopo l’esperienza a Padova.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto

SUPERLEGA PALLAVOLO, LE OUTSIDER – Tante le squadre che possono assurgere al ruolo di outsider o guastafeste del torneo, in grado di dar fastidio ai team più blasonati. Sintomo del fatto che quest’anno la Superlega sarà veramente competitiva a tutti i livelli. Le più attrezzate sembrano essere Verona, che ha visto l’arrivo del fortissimo opposto francese Boyer, Ravenna, Monza e l’ambiziosa neopromossa Siena, che può vantare nel suo roster gente come il palleggiatore iraniano Marouf, il cubano Hernandez e gli schiacciatori Ishikawa e Maruotti.

  •   
  •  
  •  
  •