Pallavolo femminile serie A1, il commento alla 6.a giornata

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Il posticipo di ieri sera al Palayamamay tra Busto Arsizio e Firenze ha chiuso la 6.a giornata del campionato pallavolo femminile serie A1.
Le farfalle di Marco Mencarelli sono riuscite a ribaltare di fronte ai propri tifosi una situazione che si era fatta complicata. Firenze infatti conduceva il match per due set a zero, alla fine Busto Arsizio e’ riuscita a recuperare e vincere al tie-break ( 17-25, 16-25, 25-18, 25-20, 15-9)
Grande prestazione di Vittoria Piani che chiude il match con 21 punti.
Inizio di campionato davvero col botto per Busto Arsizio, nelle prossime partite sara’ interessante capire come la squadra si comporterà di fronte alle big del campionato. Certamente questa serie di risultati positivi ha aumentato la convinzione delle farfalle sulle proprie possibilità di insidiare il terzetto candidato alla vittoria dello scudetto, ConeglianoNovara-Scandicci.
Le pantere hanno vinto in maniera non agevole a Chieri, il turn-over scelto da Santarelli e’ stato obbligato dagli impegni imminenti in Champions. Servirà quest’anno dosare le forze se veramente l’obiettivo da raggiungere e’ quello di vincere sia in Italia che in Europa. Nota negativa per le campionesse d’Italia, l’infortunio dell’americana Megan Easy, si spera che l’entità non sia così grave.
Novara in casa ha vinto contro una Filottrano che ora deve tornare a fare punti. 3-1 il risultato finale, tre punti fondamentali agguantati dalle piemontesi dopo la vittoria stentata in casa contro il Club Italia.
La terza squadra candidata da pronostici alla vittoria dello scudetto, Scandicci, ha superato in maniera convincente per 3-0 nello scontro casalingo Casalmaggiore. Per la Pomì un brusco ritorno alla realtà dopo una serie di vittorie importanti, c’e’ da lavorare sull’approccio alle sfide contro le big del campionato .
Per Scandicci invece prova importante dopo il passo falso casalingo di qualche giornata fa contro Novara. Se davvero si vuole puntare a vincere lo scudetto non vanno persi punti contro le big. Le toscane ora si concentreranno sulla Champions League, battesimo di fuoco nella trasferta di Conegliano in programma domani sera.
In fondo alla classifica importantissimo successo in trasferta di Bergamo contro una Brescia in calo nelle ultime partite. Le orobiche conquistano tre punti fondamentali nella corsa salvezza e sperano ora di iniziare un campionato diverso.
Nessun allarme in casa Brescia , ma c’e’ da ritrovare la vittoria dopo due sconfitte casalinghe consecutive contro concorrenti alla salvezza.
In riferimento alla zona pericolosa di classifica, la sconfitta di Cuneo in casa contro Monza riposiziona le piemontesi nelle posizioni basse, le brianzole confermano di essere squadra ormai consolidata di fascia alta delle serie A1.
Continua in generale l’equilibrio soprattutto nelle zone alte di classifica, Busto Arsizio insidierà le pretendenti allo scudetto ? Presto per dirlo, per capire le reali potenzialità di questo gruppo bisognerà aspettare gli scontri contro le big.
Casalmaggiore ha dato l’impressione di essere forse ancora lontana dalla possibilità di  candidarsi come outsider per la lotta al tricolore, Conegliano dovrà essere brava a gestire i due impegni del campionato e della Champions League.
Vediamo la classifica completa al termine della 6.a giornata campionato pallavolo femminile serie A1:
Novara 14, Busto Arsizio 14, Conegliano 12, Scandicci 12, Casalmaggiore 12, Monza 10, Brescia 10, Firenze 9, Cuneo 5, Filottrano 3, Bergamo 3, Club Italia 1, Chieri 0.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, grandissimo colpo di mercato per Monza
  •   
  •  
  •  
  •