Pallavolo femminile serie A1, il commento alla 7.a giornata

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Si e’ appena chiusa la 7.a giornata del campionato pallavolo femminile serie A1  che non ha regalato delle grosse sorprese. Tutte le big erano attese da trasferte impegnative, tutte hanno ottenuto successi, chi in maniera più sofferta, chi più agevole.
Alla vigilia di questo campionato da più parti si pronosticava come sarebbero state  tre le squadre candidate allo scudetto, Conegliano, Novara e Scandicci. Presto ovviamente per fare previsioni attendibili, tra questo gruppo di squadre non c’e’ una di quelle che più ha convinto in questo inizio di campionato, vale a dire Busto Arsizio.
Le farfalle di Marco Mencarelli sono riuscite a vincere anche ieri sul campo del Club Italia e si godono il primato in classifica , sei partite vinte su sei giocate. C’e’ da dire che non hanno ancora incontrato Conegliano, Novara, Scandicci, Casalmaggiore. A farla breve, Busto Arsizio ha mostrato la propria forza con squadre di fascia medio-bassa, servirà ora continuare il percorso e se si dovesse riuscire a ottenere successi anche con le squadre appena menzionate davvero le ragazze di coach Mencarelli potrebbero presentarsi come possibile outsider per la vittoria finale.
Tornando al terzetto Conegliano-Novara-Scandicci, certamente guardando a questa 7.a giornata campionato pallavolo femminile serie A1 la vittoria più importante e’ stata quella di Scandicci perché ottenuta in trasferta su un campo veramente difficile, quello di Monza. Non che le trasferte di Novara a Firenze e Conegliano a Filottrano fossero poco insidiose, ma certamente espugnare la Candy Arena non e’ impresa così semplice, di questo va dato merito alle ragazze di coach Parisi che dopo lo stop casalingo contro Novara di qualche giornata fa avevano bisogno di cimentarsi con una sfida difficile e di portarla a casa. Così e’ stato, vittorie in trasferta come quella a Monza non possono che aumentare l’autostima e fiducia nei propri mezzi, fattore fondamentale se si vuole lanciare la sfida scudetto a due corazzate come Conegliano e Novara.
Nella giornata di ieri e sabato sera, anticipo delle piemontesi sul campo di Firenze, queste due squadre hanno mostrato i muscoli e non hanno trovato un’idonea resistenza nelle avversarie che erano attese da una sfida proibitiva.
Due squadre, Conegliano e Novara, costruite a tavolino per vincere in Italia e in Europa, chiaro quindi che il gap con squadre che in Italia giocano per ben altri obiettivi non può che farsi sentire pesante.
Sara’ interessante vedere da qui alla fine di questo girone di andata chi tra questo gruppetto di pretendenti al tricolore riuscira’ ad allungare guadagnando posizioni importanti che potrebbero tornare utili in chiave playoff scudetto.
Tanta curiosità ruota intorno a Casalmaggiore che sta facendo benissimo e che vuole provare a rientrare di diritto dopo un anno di purgatorio nell’elite delle squadre di fascia alta. Ieri vittoria casalinga contro Chieri per continuare a sognare.
In fondo alla classifica quando tutte hanno fatto fatica e’ emersa Bergamo che con la vittoria casalinga su Cuneo sembra aver allontanato l’incubo dell’inizio stagione.
Un campionato affascinante quello della serie A1 pallavolo femminile, un grande equilibrio soprattutto in alto alla classifica, vedremo se nelle prossime giornate ci sara ‘ una squadra capace di dare il primo strappo della stagione.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi
  •   
  •  
  •  
  •