Coppa Italia pallavolo femminile A1, Novara vince in finale

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Novara vince in finale , e’ lei la regina di Verona che alza al cielo la Coppa Italia pallavolo femminile A1 per il secondo anno consecutivo sempre contro Conegliano, l’eterna rivale, questa sera e’ arrivato un successo al tie-break ( 25-22, 20-25, 12-25, 25-22, 15-12).
Una squadra che rialza la testa dopo che nel terzo set chiude addirittura 12-25 andando sotto di due parziali a uno dopo aver vinto il primo e’ certamente una squadra che ha carattere da vendere.
Lo ha sottolineato nel post partita anche coach Barbolini : “Abbiamo dimostrato di essere una squadra,  che ci si allena tutti insieme e che nei momenti difficili tutti riescono a dare un contributo”

Non e’ la prima volta che l’allenatore di Novara sottolinea questa grande capacita’ delle proprie ragazze, quella di saper reagire nei momenti complicati, e questa sera ce n’e’ stato uno complicatissimo, quel terzo parziale nel quale tra le fila di Novara regnava una grandissima confusione , pesantissimo il risultato.
Da quel momento le ragazze di coach Barbolini, anche grazie all’ingresso in cabina di regia di Camera,  sono ripartite con lucidità riuscendo a trascinare la finale al quinto set.
Da spettatori neutrali e non da tifosi l’epilogo che probabilmente tutti vorrebbero in una finale, il tie-break per poter prolungare uno spettacolo assoluto di sport.
L’emozione dei tanti tifosi italiani nel vedere le proprie beniamine solo qualche mese fa giocare insieme in Nazionale per l’oro mondiale e questa sera fronteggiarsi con grandissimo agonismo, lo “scontro” sportivo Egonu-Sylla, Chirichella-Danesi, perle della nostra Nazionale che si scoprono oggi avversarie a caccia dello stesso traguardo, quella Coppa Italia da esibire nella propria bacheca personale di successi.
Vince Novara in finale di questa Coppa Italia Pallavolo femminileA1, bissa il successo dello scorso anno sempre in finale contro le pantere di Conegliano, le eterne rivali che siamo convinti incroceranno ancora da qui alla fine della stagione il percorso di Egonu e compagne nelle sfide con traguardi importanti in palio.
A proposito di Egonu, inutili e quasi superflui i commenti per questa campionessa assoluta che anche questa sera ha dimostrato di essere una giocatrice che difficilmente sbaglia le gare che contano, 29 i punti a tabellino, una grande grinta e , d’altronde come il resto della squadra, quella capacita’ di resettare in fretta i momenti sbagliati e brutti del match.
Segno di grande maturita’ e consapevolezza nei propri mezzi, la stagione e’ ancora lunga ma iniziare il 2019 con questo prestigioso trofeo non può che dare forza  ed energia positiva.
Conegliano ha dimostrato di essere la squadra fortissima che conosciamo, ma questa sera Novara ha forse a livello mentale  avuto qualcosa di più , forse a livello inconscio c’era quella voglia di dimostrare che la vera Novara non era quella che spesso e’ inciampata in questo girone di ritorno di regular season , di essere squadra diversa da quella che aveva incassato proprio contro Conegliano una pesante sconfitta in casa.
La stagione e’ ancora lunghissima , Champions League, corsa allo scudetto, queste due squadre Novara e Conegliano hanno dimostrato in questa Final Four di avere qualcosa in più rispetto alle altre, da domani si riparte, intanto pero’ questa sera Novara avrà tutto il diritto di festeggiare questa Coppa Italia pallavolo femminile A1 .

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bartoccini-Fortinfissi Perugia, con Il Bisonte per la riscossa ed il derby di casa Nwakalor