Pallavolo femminile Challenge Cup, grande traguardo per la Saugella Monza

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Grande traguardo per la Saugella Monza che in Challenge Cup festeggia l’accesso alla semifinale vincendo per 1-3 (14-25, 25-23, 23-25, 22-25) nel ritorno dei quarti di finale contro il Calcit Volley Kamnik in trasferta.
Alle ragazze di coach Falasca bastavano due set dopo la vittoria all’andata per 3-0 alla Candy Arena. 
Bruciante la partenza delle brianzole che vincono il primo parziale addirittura 14-25 smorzando sul nascere le speranze delle slovene di riaprire il discorso qualificazione.
Forse un calo di tensione sportiva e concentrazione, forse la reazione d’orgoglio delle padrone di casa, fatto sta che i successivi set non sono stati così agevoli, pareggio 1-1  e poi vittorie non così nette nei successivi parziali.
L’importante comunque era centrare l’obiettivo che visto il risultato dell’andata era ampiamente nelle mani di Devetag e compagne.
Grande traguardo per la Saugella Monza che sta ottenendo un grande bagaglio di esperienza anche in Europa e che le sta dando ormai la fisionomia di squadra strutturata e che si sta abituando a recitare un ruolo da protagonista.
Certo vincere la Challenge Cup sarebbe un grande traguardo, coach Falasca avra’ il compito di convincere le proprie ragazze che questo risultato si puo’ raggiungere.
Vediamo le dichiarazione nel post partita di Laura Melandri : ” Sicuramente e’ stata una partita difficile. Non abbiamo espresso la nostra miglior pallavolo ma alla fine quello che contava era raggiungere questa qualificazione alla Semifinale di Challenge Cup, trofeo che rimane un nostro obiettivo. Loro hanno un ottimo servizio che ci ha messo un po’ in difficolta’, ma siamo riuscite a reagire con grande determinazione. Possiamo e vogliamo crescere ancora: evitare certi blackout in alcuni frangenti di gara dovra’ essere il nostro obiettivo per il futuro, sia per fare bene in Challenge Cup che in Campionato. “
Analisi importante quella di Laura Melandri che mette in guardia sé stessa e le proprie compagne dai cali di concentrazione e dai blackout che in uno sport come la pallavolo possono risultare fatali .
La strada segnata sembra comunque quella giusta, continuare bene in regular season in chiave playoff scudetto e nell’avventura europea le priorita’ in una stagione che potrebbe regalare ancora tante soddisfazioni.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, il programma della 4.a giornata
  •   
  •  
  •  
  •