Pallavolo femminile, Novara-Conegliano : l’eterna sfida

Pubblicato il autore: Antonio Villani

Saranno ancora loro le protagoniste della finale scudetto, Conegliano e Novara le due regine del campionato che quest’anno incrocieranno il loro cammino ancora di più che in passato. Alle sfide in Italia si aggiunge infatti quella che entrambe inseguivano in Europa, la finale di Champions League. 
Due squadre fortissime e che non a caso si incontrano puntualmente nelle sfide che contano.
In Italia quella scudetto sara’ la terza finale stagionale dopo quella di inizio anno di Supercoppa italiana vinta dalle pantere, quella di Verona in Coppa Italia vinta invece da Novara e a seguire appunto quella scudetto.
Si inizia il 1 Maggio a Novara, fare pronostici in questo caso e’ davvero difficile vista l’alternanza di vittorie in queste sfide tra i due team.
Al momento siamo in una situazione di equilibrio, una vittoria per parte, ora pero’ arrivano le finali che contano per davvero.
Le pantere arrivano a questo appuntamento più fresche visto che in semifinale hanno vinto in maniera agevole con Monza, la serie si e’ chiusa in tre partite nelle quali hanno perso un solo set, diverso il discorso per Novara che ha dovuto sudare non poco per superare una Scandicci battagliera che in tre partite su quattro ha costretto le piemontesi al quinto set.
Pesera’ il maggiore sforzo fisico e mentale messo in campo da Egonu e compagne ? Difficile dirlo, le piemontesi hanno dalla loro una grandissima resistenza alle situazioni complicate, e’ successo diverse volte durante la stagione, nello stesso modo per le pantere se più lineare e’ stato il percorso in campionato, lo stesso non si puo’ dire nella prima parte della Champions League e nei quarti quando anche le ragazze di Santarelli si sono trovate nella condizione di dover mantenere sangue freddo e lucidita’ in un momento che le vedeva  a un passo dall’eliminazione della competizione.
Due squadre che quindi partono in questo momento alla pari, la sfida in campionato si spalmera’ sulle cinque gare mentre in Europa, a Berlino, si sviluppera’ in un unico atto.
Certamente questo influisce anche nella preparazione delle due finali, in una finale scudetto ci puo’ essere il tempo di recuperare a una serata negativa, in finale di Champions sara’ vietato sbagliare.
A quell’evento una delle due arrivera’ comunque gia’ con lo scudetto in mano e anche quello non e’ fattore da dimenticare.
Approcciarsi a una finale di Champions League da campionesse d’Italia potrebbe dare quella spinta emotiva che potrebbe fare la differenza nella partita di Berlino.
Una sfida infinita quella tra Novara e Conegliano, saranno appassionanti le sfide nella sfida, il confronto tra due opposti come Egonu e Fabris sara’ certamente uno degli spunti più interessanti così come quello tra i due direttori d’orchestra Barbolini e Santarelli.
Due allenatori abilissimi e artefici di questo splendido percorso, fondamentale sara’ in questo periodo caricare mentalmente le proprie ragazze e prepararle a questo appuntamento che potrebbe farle entrare nella storia.
Novara cerca il suo secondo scudetto in Italia, Conegliano il terzo, due assolute protagoniste degli ultimi anni nel panorama pallavolistico italiano si preparano a un’altra entusiasmante sfida.

Leggi anche:  Final Four Coppa Italia volley femminile, con una frase speciale capitan Stufi racconta l'impresa di Bergamo
  •   
  •  
  •  
  •