Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile, esordio amaro per l’Italia

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Final Six Volleyball Nations League pallavolo , esordio amaro per l’Italia che perde 3-0 la partita contro la Turchia ( 25-21, 25-15, 25-21), vittoria netta per la Turchia che complica la posizione dell’Italia che per accedere alla semifinale dovra’ vincere domani contro la Cina. 
Domani alle ore 13,30  quindi la seconda partita delle Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile per le nostre ragazze, per le azzurre la possibilita’ di riscattarsi e di cercare di ottenere l’accesso alle semifinali.
La Turchia con questa vittoria si e’ assicurata il primo posto nella Pool A e quindi ha avuto l’accesso alle partite che assegneranno le medaglie.
Nella partita contro la Cina servira’ naturalmente un’Italia diversa , queste Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile hanno visto un esordio amaro per l’Italia ma nulla e’ del tutto compromesso, sappiamo che la Cina in queste Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile si presenta non con la formazione titolare, servira’ comunque una prova più convincente da parte della nostra Nazionale per centrare le semifinali.
Nell’altro pool, il B,  delle Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile la vittoria del Brasile sulla Polonia al tie-break ha fatto si che la nazionale carioca e gli Stati Uniti abbiano gia’ staccato il pass per la semifinale.
Per la nostra Nazionale, al di la’ dell’importanza di centrare l’obiettivo delle Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile, sara’ fondamentale in vista dei prossimi impegni della stagione dimostrare di essere all’altezza delle altre Nazionali, dimostrare la forza vista in occasione dei Mondiali di pallavolo femminile dello scorso anno , primo passo sara’ vincere domani contro la Cina e puntare a fare bene nelle semifinali di queste Final Six Volleyball Nations League pallavolo femminile di scena a Nanchino.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla
  •   
  •  
  •  
  •