Egonu rinnova con l’Imoco: “Un piacere giocare al Palaverde”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Paola Egonu resterà all’Imoco Volley Conegliano anche la prossima stagione. L’opposto, ex Novara, si è subito integrata a meraviglia nei meccanismi della sua nuova squadra tanto da risultare una pedina fondamentale e inamovibile nello scacchiere di coach Santarelli. La giovane pallavolista ha espresso parole di entusiasmo per il nuovo accordoraggiunto con la società veneta e sembra ancora pèiù vogliosa di ricominciare a giocare la prossima stagione per riprendersi quei trofei che, il Covid e la fine anticipata di Campionati e Coppe, le hanno tolto.

Paola Egonu resta a Conegliano: “Un ambiente speciale”

L‘Imoco Volley Conegliano potrà contare  sulle schiacciate di Paola Egonu anche la prossima stagione. La giovane opposta azzurra ha infatti rinnovato il proprio contratto con il club gialloblù dopo che quest’estate si era consumato uno dei trasferimenti più clamorosi della storia recente del volley con Egonu che aveva cambiato casacca lasciando la maglia di Novara, rivale diretta delle “Pantere”.

Un anno molto positivo per la Egonu che ha portato a casa tre trofei: un Supercoppa, una Coppa Italia e un Mondiale per club,riuscndo subito ad integrarsi nel gruppo di Sylla e compagne:
Sono molto contentale prime parole di Egonu – La mia prima stagione qui è stata bella, ma incompiuta. Ci siamo dovute fermare prima delle fasi finali sia in Campionato che in Europa, ma questo ci ha lasciato dentro una fame che riverseremo in campo e nel lavoro della prossima stagione. Il mio inserimento è stato rapido e immediato, non me lo aspettavo. Si vedeva, dal di fuori, che questo è un ambiente speciale. Una squadra che si divertiva e spingeva al massimo, sempre in cerca di migliorare. Ho fatto anch’io così, anche se credo avrei potuto fare meglio. Ora voglio continuare a contribuire alla crescita della mia squadra”.

Egonu si è poi soffermata sulle emozioni che le danno il Palaverde e i tifosi gialloblù:
E’ un piacere giocare al Palaverde, sempre pieno di gente, e sentire sui social e sugli spalti l’affetto che ci danno i tifosi. Anche in questo periodo d’isolamento ci hanno sempre sostenute. Così com’è stato bello ricevere alcuni pensieri dagli sponsor come il pranzo di Pasqua a casa. Tante piccole cose che dimostrano la passione per l’Imoco e mi hanno fatto davvero piacere”.

  •   
  •  
  •  
  •