La Lube Volley ingaggia Marco Falaschi. Ecco le parole del neo acquisto

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Dopo le partenze di Bruno e D’Hulst, la Lube Volley ha ingaggiato per il reparto dei palleggiatori, con un contratto annuale per la stagione 2020/2021, il palleggiatore classe 1987 Marco Falaschi. Il regista toscano, lo scorso anno in campo nel campionato di Serie A2 con la maglia dell’Emma Villas Siena e cresciuto nelle giovanili del Santa Croce, torna così nel massimo campionato dopo l’esperienza con Castellana Grotte nella stagione 2018/2019. Per il neo biancorosso anche ben cinque importanti stagioni all’estero tra il 2013 e il 2018 con il Budvanska, Gdandk, Katowice e Zaksa Kedzierzyn-Kozle. In ottica Nazionale, Marco Falaschi ha vinto con la maglia azzurra i Giochi del Mediterraneo nel 2013.

Le dichiarazioni di Marco Falaschi e il DS Beppe Cormio

Le parole del palleggiatore toscano:La trattativa è stata abbastanza semplice, per il fatto che quando chiama una grande società coma la Lube Volley difficilmente si dice no. Per rispondere a questa importante chiamata ho dovuto però lasciare un ambiente dove mi sono trovato più che bene come l’Emma Villas, mi hanno accolto a braccia aperte e avevo costruito uno splendido rapporto con i ragazzi, la società e le persone che lavorano intorno ad essa. Mi dispiace che si sia concluso l’anno così, nel momento più bello in cui eravamo in testa. Avevo detto che avrei lasciato Siena solo in caso di qualcosa di eccezionale e credo che la Cucine Lube Civitanova lo sia: in meno di 24 ore abbiamo trovato l’accordo, ho parlato anche con Fefè con cui ci conoscevamo già. Sono consapevole del ruolo che avrò nella squadra, mi metto a disposizione per dare il mio contributo in campo e non“.

Queste invece le parole del DS della Cucine Lube Civitanova Beppe Cormio:Il nostro obiettivo era trovare un palleggiatore bravo e anche esperto che sappia prendere per mano la squadra quando sarà chiamato in causa. Un regista, tra l’altro, conosciuto e apprezzato da coach De Giorgi nel corso della sua esperienza polacca. Abbiamo individuato in Marco Falaschi un giocatore ideale, anche perché italiano e potrebbe consentire in talune situazioni una serie di cambi senza alterare il valore della squadra e un maggiore utilizzo della soluzione del doppio cambio, che sapevamo essere utile molto al nostro tecnico. Siamo soddisfatti di aver potuto chiudere questa operazione, che di fatto è il primo acquisto della stagione“.

  •   
  •  
  •  
  •