Mercato pallavolo femminile, tra partenze e grandi rientri in Italia

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Il mercato pallavolo femminile è iniziato con qualche settimana di anticipo dopo la decisione della Fipav e della Cev di chiudere rispettivamente il campionato italiano e le competizioni europee.
La voglia di tutto il movimento di mantenere le grandi giocatrici nella nostra Lega è tanta anche se bisognerà naturalmente fare i conti con le ripercussioni economiche che l’emergenza coronavirus ha scatenato.

Mercato pallavolo femminile, tra partenze e grandi rientri in Italia

Alcune grandi giocatrici hanno già ufficializzato la partenza dall’Italia, di qualche settimana fa ad esempio la notizia dell’addio a Firenze della palleggiatrice olandese Laura Dijkema che ha lasciato la fascia di capitana a Sara Alberti e andrà a giocare nel Lokomotiv Kaliningrad.
Un gradito ritorno lo scorso anno nel nostro campionato era stato quello della schiacciatrice messicana Samantha Bricio, talento purissimo che dalla Turchia aveva deciso di rientrare nel nostro paese dopo l’esperienza da pantera  a Conegliano e di sposare il progetto sportivo di Scandicci.
Un’annata a dir poco storta per il club toscano che nonostante un roster di assoluto livello guidato da Marco Mencarelli, che avrebbe poi lasciato la guida tecnica, non era mai riuscita ad agganciare le posizioni in alto alla classifica.
Samantha Bricio , una delle punte di diamante della squadra, dal suo profilo Instagram ha ufficializzato che giocherà il prossimo anno nella Dinamo Kazan.
Un dispiacere senza dubbio per il nostro volley quello di perdere una campionessa di questo calibro anche se in questa stagione non è sempre riuscita ad esprimere il proprio livello.

Grandi rientri in Italia

Per grandi giocatrici che partono, fortunatamente ci sono grandi giocatrici che rientrano in Italia. Noemi Signorile dopo l’esperienza all’estero tornerà a calcare i campi di casa nostra, lo farà a Cuneo, una delle più belle realtà di questa stagione che sta allestendo un roster competitivo guidato dal confermatissimo coach Pistola. 
Dopo l’esperienza in Romania con il CSM Bucarest e quella in Francia con il Cannes , rientra in Italia dove ha vinto tanto con la maglia di Bergamo e Novara , da ricordare poi nella sua preziosa bacheca personale l’oro in Nazionale ai mondiali nel 2001 e ai Giochi del Mediterraneo del 2003.

  •   
  •  
  •  
  •