Volley, l’Argos Volley Sora rinuncia alla Superlega. Ecco i dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


L’Argos Volley Sora ha rinunciato all’iscrizione al massimo campionato italiano maschile, la Superlega 2020-2021. Il club laziale non parteciperà al prossimo campionato che dovrebbe aver inizio a settembre, dopo l’interruzione precoce di questa stagione a causa della pandemia di Covid-19. Come si legge anche nel comunicato ufficiale della società, il motivo della rinuncia a iscriversi al prossimo campionato sono le difficoltà di natura economica generate dalla crisi dovuta alla pandemia. Quindi, la Superlega sarà a 12 squadre con soltanto una retrocessione in Serie A2 e non ci saranno squadre a sostituire l’Argos Volley Sora. Le grande favorite come negli ultimi anni saranno la Cucine Lube Civitanova e la Sir Safety Conad Perugia, con un occhio di riguardo anche all’Itas Trentino. Nella prossima stagione sarà in difficoltà Modena visto le tante cessioni dovute alla crisi economica e dietro a far paura ci sarà  Piacenza insieme a Milano e Verona che stanno allestendo degli ottimi roster. A concludere la classifica ci saranno: Padova, Monza, Ravenna, Cisterna e Vibo Valentia. Ecco di seguito il comunicato ufficiale dal club laziale.

Comunicato ufficiale dell’Argos Volley Sora in merito alla rinuncia alla Superlega

Questo è quello che si legge nel comunicato ufficiale del club laziale: “La società Argos Volley comunica di aver assunto la decisione, non certo facile, di rinunciare a iscriversi al prossimo campionato di SuperLega. Ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno fin qui accompagnato, sotto ogni profilo, in questo entusiasmante avventura. A loro chiediamo di comprendere una scelta che non sarebbe potuta essere diversa in questo particolare momento storico“.
Al momento resta da capire se Sora abbandonerà del tutto il volley maschile ad alto livello oppure si iscriverà al campionato di Serie A2.

  •   
  •  
  •  
  •