Pallavolo, l’addio alla carriera giocata di Birarelli, un grande del volley

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Pallavolo, l’addio alla carriera giocata di Emanuele Birarelli, un grande del volley è stata ufficializzata attraverso un’intervista che il campione ha rilasciato a Davide Romani della Gazzetta dello Sport. Un grandissimo protagonista dello sport italiano ha quindi deciso all’età di 39 anni di interrompere : ” La pallavolo è stata la mia vita ma il mio contratto con Verona era in scadenza e l’emergenza Covid ha contribuito a farmi prendere questa decisione. Ho così iniziato a pensare a cosa avrei potuto fare nella mia seconda vita.”
Quando un grande campione decide di smettere e’ sempre forte il dispiacere dell’atleta in questione e dei suoi tanti tifosi. Nel caso però di Emanuele Birarelli c’e’ la gioia di aver portato avanti una carriera incredibile, tre partecipazioni ai Giochi Olimpici con un bronzo, quello di Londra 2012 e soprattutto l’argento in Brasile nel 2016 nella finalissima persa contro i padroni di casa che avrebbero festeggiato l’oro di fronte ai propri tifosi. In quel torneo olimpico la Nazionale di Chicco Blengini aveva fatto sognare per davvero.
A livello di club gli anni magici furono a Trento dove giocò per otto stagioni , lì vinse tantissimo, scudetti, Coppe Italia, Mondiale per club, Champions League.
La carriera l’ha conclusa a Verona dove già in passato aveva giocato, mancherà al grande volley un campione dello spessore di Emanuele Birarelli, centrale di 202 cm, la speranza da parte di tutti i tifosi italiani e’ che per la nostra pallavolo possano nascere altri campioni di questa caratura.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, Scandicci minaccia l'addio alla competizione , ecco i dettagli
  •   
  •  
  •  
  •