Europei pallavolo maschili under 20 , le parole del ct Frigoni dopo la conquista della finale

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Europei pallavolo maschile under 20, l’obiettivo finale è centrato. Dopo un fantastico percorso di sei vittorie consecutive per 3-0 i ragazzi del ct Angiolino Frigoni si preparano all’ultimo atto, la finalissima in programma a Brno questa sera alle 18 contro la Russia.
La semifinale contro la Bielorussia è stata vinta per 3-0 (25-19, 25-18, 25-19) , il sestetto titolare che era stato lasciato per buona parte a riposo nell’ultima partita contro la Serbia, si è fatto trovare pronto.
La finale è una partita dalle mille incognite, la cosa certa è che questi azzurrini hanno tutti i numeri per conquistare la medaglia più preziosa.

La cronaca della partita

Parte titubante l’Italia, time out chiamato sul vantaggio della Bielorussia (3-6), piano piano gli azzurrini recuperano, si gioca punto a punto nella parte centrale del set, poi Porro e compagni allungano, Stefani da posto 2 firma il 20-16 e Rinaldi chiude per il 25-19.
Ottima partenza azzurra nel secondo parziale, Bielorussia costretta a fermare il gioco sul 10-6, scelta azzeccata perchè piano piano gli avversari recuperano con un ace fino al -1 (11-10).
L’Italia riprende il suo ritmo, uno scatenato Michieletto, top scorer con 20 punti,  con due pallonetti fa volare la propria squadra e con un ace chiude il parziale 25-18.
L’Italia nel terzo set è scatenata, si vola sul 19-13 ma a questo punto il meccanismo sembra incepparsi, forse un calo di concentrazione che consente alla Bielorussia di rientrare sul 19-18.
In questa fase arriva la reazione da grande squadra, l’Italia non perde la calma , si riporta sul 21-18 anche grazie a una dormita della difesa avversaria, arriva un ace di Stefani seguito da un muro azzurro che vale il 23-18, ormai la finale è in pugno, il parziale si chiude 25-19.

Le dichiarazioni del ct Angiolino Frigoni 

Queste le parole del ct Angiolino Frigoni : ” Sono soddisfatto della gara disputata dai ragazzi, hanno giocato molto bene, concentrati e attenti. Devo ammettere che i nostri posto 4 sono stati davvero bravi, riuscendo a giocare tutti i palloni, anche quelli condizionati da una ricezione non proprio impeccabile; anche in fase difensiva la squadra ha disputato una prova davvero convincente contro un avversario che ha delle individualità con una fisicità davvero sorprendente; i miei ragazzi sono stati bravi a sbagliare molto poco. Domani (oggi ndr ) ci attende la gara più importante che concluderà un percorso che può sembrare fino ad ora molto agevole, ma che non è stato affatto semplice. Per quanto riguarda domani non dovrò dire niente a questi atleti per motivarli; sanno quello che vogliono e non hanno paura degli avversari. Sono motivati, concentrati e vogliosi di arrivare fino in fondo. Sanno che li attende una partita complicata e che gli avversari vorranno raggiungere lo stesso obiettivo che vogliamo noi. Il Belgio lo abbiamo già affrontato e la Russia l’abbiamo studiata. Poi a vincere, come al solito, sarà il migliore, ma noi sappiamo cosa vogliamo. “

  •   
  •  
  •  
  •